Sconcerti: "Il Sassuolo meritava di più. Piatek? Sconfitta dei tifosi"

19.01.2019, 23:59 - letto 270 volte Calcio

"Il Sassuolo ha giocato a tratti un grande calcio, avrebbe meritato di più: Handanovic ha fatto un paio di grandi parate. Come organizzazione e capacità di palleggio la squadra di De Zerbi ha fatto meglio dell'Inter". Questo il commento di Mario Sconcerti, prima firma del panorama giornalistico italiano, al match di San Siro terminato 0-0. Durante il collegamento con il 'Live Show' di RMC Sport" si è poi soffermato su altri temi di giornata:

Sulla possibilità di vedere insieme Lautaro con Icardi:
"Non si capisce perchè non possano essere compatibili. Se gioca Lautaro Spalletti deve tenere fuori uno tra Politano e Perisic e non si può fare sempre".

Come esce Higuain dal Milan?
"Male, esce male perchè è chiaro che avesse già un accordo con il Chelsea da prima. La situazione era brutta e ingarbugliata. Il Milan è legato alla sosituzione di un giocatore, la cui cessione doveva essere trattata da un'altra società".

Piatek sarà pronto per sostituirlo?
"A me non sembra che sia un giocatore che senta molto le pressioni. Abbiamo visto quello che sa fare ed è anche molto. Mi sento vicino ai tifosi del Genoa, non hanno fatto neanche in tempo ad affezionarsi a Piatek che in 3 giorni glielo hanno portato via. Bisogna stare attenti a come ci si comporta con la gente, non si può fare come pare. È come se la gente non conta niente, sento la totale inutilità nel calcio dei tifosi, che anche loro portano i soldi nel sistema".

La Roma ha ottenuto la 4° vittoria consecutiva:
"È la squadra più interessante di questo campionato, è interessante anche perchè non vince, altrimenti sarebbe vincente. Ha il più grande vivaio d'Italia, penso a Totti, De Rossi, Florenzi e molti altri. Il problema è che è una società che costa più di quanto può permettersi".

Domani ci sarà Fiorentina-Sampdoria:
"La Sampdoria gioca meglio ed è più squadra, ma non si può dire che sia più forte della Fiorentina, come non si può dire neanche il contrario. Arriveranno alla fine in classifica a una distanza di pochi punti. Giampaolo ha un giocatore in più che è Quagliarella, che ti dà 5-6 punti in più a fine anno".


Mario Sconcerti, opinionista RMC Sport, sui temi principali della prima giornata di ritorno della Serie A. In studio Niccolò Ceccarini.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.