Onofri: "Genova, derby unico. Fiorentina, Montella ha voglia di rivalsa"

12.04.2019, 20:56 - letto 71 volte Calcio

A MC Sport Live Show è intervenuto l’ex calciatore e allenatore Claudio Onofri per parlare di Genoa e del derby della Lanterna.

Sul derby
"Ne ho fatti anche tre da allenatore. Si vive tutto l’anno il derby, soprattutto a Genova. E’ sentito come da nessun’altra parte. C’è un’atmosfera diversa e rispetto ai miei tempi, adesso ci sono molti cambi ogni anno e assimilare questa atmosfera non è semplice. Credo però che gli uomini di Prandelli e Giampaolo abbiano capito di cosa si tratta. Chi sta meglio ora? Sono alla pari, la Samp ha avuto due partite non eccezionali, il Genoa viene da un ottimo pari a Napoli ma le precedenti non erano state buone. In questo momento, per classifica e modo di stare in campo, la Samp però è avanti".

Gli uomini partita?
"Mi fido di Veloso, che è stato messo da parte molte volte in stagione, dall’altra parte invece Quagliarella. E’ positivo che ci siano comunque fuoriclasse come lui o Pandev".

Sulla Fiorentina e il ritorno di Montella
"Non mi aspettavo il bis, perché ho una grande stima di Pioli, che non ha ottenuto i risultati sperati ultimamente. Il rientro di Montella, che non si era lasciato benissimo, è da giustificare col fatto che ha lasciato ottimi ricordi. Aveva un’idea di squadra, si vedeva. Aveva una rosa poi molto buona, poi si era un po’ fermato nella sua crescita. Non ha ripetuto le cose buone fatte a Firenze. E’ una persona a modo, ha la voglia di rivalsa e quindi mi aspetto risultati positivi".

Sul Napoli e il ko con l’Arsenal
"Sono rimasto sorpreso non dal risultato ma dall’atteggiamento, soprattutto quello del primo tempo, non da Napoli. Ho sempre ammirato Ancelotti, che è arrivato dopo stagioni di Sarri che aveva incantato. Ha valorizzato l’intero prodotto, per questo non mi aspettavo questa partita. Doveva essere più coraggiosa, inoltre anche un’aggressività diversa per evitare di avere l’Arsenal sempre vicino l’area. Mi aspetto una rivincita al San Paolo, sarà difficile ma ce la possono fare".

Sulla Juventus e la partita con l’Ajax
"Loro giocano con più leggerezza. E sfornano sempre giocatori eccezionali. Non sarà facile per la Juve passare il turno, non si può distrarre".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.