Minardi: "La Ferrari ha buttato al vento il Mondiale. Leclerc può mettere in discussione Vettel"

13 nov 2018 19:53Motori

Gian Carlo Minardi fondatore dell'omonimo team di Formula 1 ha parlato a RMC Sport Live Show: "Contatto Verstappen-Ocon? Quella del Brasile è stata una gara particolare. Verstappen ha fatto una gara stupenda, stava vincendo un Gran Premio che ha trovato un pilota che invece sta terminando l'avventura in Fortmula 1 e voleva chiudere al meglio. Il post gara di Verstappen è condannabile sì ma va capito, nella storia ci sono state situazioni peggiori".

Il gp del Brasile com'è stato per Vettel?
"E' un pilota che nella seconda parte di stagione ha buttato al vento un titolo che poteva essere alla portata della Ferrari. La rossa ha tutti i requisiti per far bene, devono solo recuperare il soldato Vettel. Per una serie di circostanze alla fine ha rivinto le Mercedes, ma avevamo sperato che potesse essere l'anno della Ferrari".

Ad oggi Raikkonen ha collezionato più podi di Vettel. E' la fotografia di cosa non è andato in questa stagione?
"C'è qualcosa che non ha funzionato. Ci sono stati errori inspiegabili da parte del pilota ed altri del team. Il pilota numero uno della Ferrari non ha reso quanto ci si aspettava e Raikkonen ha fatto più punti, questa è la realtà. Vettel oggi è abbattuto e va recuperato un quattro volte campione del mondo. Si deve lavorare per ridargli il morale giusto per approcciare al meglio il prossimo Mondiale".

Lei ha scovato il talento di Alonso che la prossima stagione correrà la 500 miglia di Indianapolis. Riuscirà a conquistare la tripla corona dopo il Mondiale in F1, Le Mans?
"E' legittima l'ambizione. E' un pilota che non ha vinto quanto meritava e ancora oggi è tra i migliori in assoluto in Formula 1 se non addirittura il migliore. Adesso c'è l'incognita motore perché le sue esternazioni sulla Honda lo stanno penalizzando. Nonostante gli anni che passano Alonso ha sempre le motivazioni giuste".

Leclerc può mettere in discussione Vettel?
"Condivido e lo sta dimostrando di granpremio in granpremio. E' giovane e snon si farà intimorire da un Vettel quattro volte campione del mondo. Vettel dovrà capire che a fianco avrà un giovane con doti fantastiche".

La Formula E è il futuro?
"Credo sia doveroso percorrere questa strada anche se oggi c'è ancora molto da fare. Ci sarà un orientamento verso l'ibrido o l'elettrico ma non so quale sarà la macchina del futuro".

E' ancora possibile vedere un Gian Carlo Minardi ancora più attivo nel mondo delle quattro ruote?
"Mi piace seguire e stare aggiornato ma oggi è difficile ripetere un'esperienza come la Minardi. Oggi è il mondo delle grandi case automobilistiche che sono al top nei loro settori".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy