Lucchesi: "Roma con Monchi c'è stato un errore di fondo"

25.03.2019, 20:50 - letto 108 volte Calcio

Fabrizio Lucchesi, noto direttore sportivo, a MC Sport Live Show ha parlato così: "L'Italia ha iniziato un nuovo ciclo che va visto in prospettiva e Mancini sta facendo davvero un lavoro importante. Speriamo che domani sera gli azzurri possano replicare la vittoria conquistata pochi giorni fa. Bisogna essere ottimisti per il futuro".

Che pensi di Kean anche alla luce del gol in Nazionale?
"E' un ragazzo davvero interessante ma come ce ne sono tanti altri in questa Nazionale. Questi ragazzi hanno tanta qualità e bene fa Mancini a mandare in campo un giusto con mix tra ragazzi e giocatori più esperti. La strada è quella giusta".

Calciomercato, secondo te a Roma può andare Sarri con Petarchi ds?
"Bisogna vedere cosa farà Sarri in Inghilterra. So che è un uomo di Franco Baldini e quindi ci può stare che vada alla Roma. Petrachi è una persona molto preparata e sono due candidature che ci possono stare ma è prematuro parlare del futuro della Roma. Secondo me non c'è ancora niente di fatto".

Sei deluso da com'è finita l'avventura di Monchi alla Roma?
"C'era molta aspettativa ma questo matrimonio era sbagliato dall'inizio. Monchi è uno capace ma era abituato a un lavoro diverso perché a Siviglia ci sono meno pressioni e si può programmare un lavoro su certi giocatori. In Spagna è un mercato diverso. Alla Roma gli hanno chiesto tutto e subito con una società che ha necessità di vendere e fare plusvalenze. Così diventa difficile programmare. C'è stato un errore di fondo nello scegliere Monchi".

Fiorentina, cosa succederà in estate con Pioli e Chiesa? 
"La Fiorentina non è più quella di qualche anno fa. I Della Valle hanno detto con grande chiarezza che la Fiorentina vive di autofinanziamento. E' una squadra con tanti giovani ma è da metà classifica. La classifica rappresenta sempre la verità. Pioli ha fatto un buon lavoro ma il rapporto con la dirigenza è stanco e sarà interrotto a fine anno. Della Valle non abbandonerà la Fiorentina ma non investiranno capitali freschi. Fiorentina in una fase ibrida in cui i tifosi non ci si riconoscono".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.