Internazionali Roma - Fognini: mezzogiorno di fuoco con Nadal. Djoko, partita e incontro

17.05.2018, 21:17 - letto 451 volte Tennis

(Dall’inviato al Foro Italico, Dario Marchetti) - Nel momento in cui Buffon annunciava l’ultima partita con la maglia della Juventus, Fabio Fognini scendeva in campo sul centrale di Roma per scrivere un’altra pagina della sua storia agli Internazionali. Doppio 6-4 al tedesco Gojowczyk e quarti di finale raggiunti al Foro Italico per la prima volta in carriera. Partita sotto gli standard rispetto alle precedenti contro Monfils e Thiem, ma tanto basta per andare avanti e poco importa, come sottolinea lo stesso tennista azzurro in conferenza, se durante il match il nervosismo è stato più alto dei giorni a dietro. “L’importante era vincere e non importa come”, parola di Fabio Fognini che ora si regala Rafa Nadal, il quale ha battuto Shapovalov 6-4, 6-1. Troppo più forte il maiorchino che torna a macinare gioco e risultati  sulla terra rossa dopo il passo falso di Madrid ai quarti di finale contro Thiem. Ora trova Fabio che in conferenza ha provato ad alzare i toni. “Qualche delusione in passato a Rafa l’ho data”, ha detto il tennista di Sanremo. Vero, la più recente risale al 2015, quando sul centrale degli US Open vinse recuperando due set di svantaggio davanti gli occhi della sua poi futura moglie, Flavia Pennetta, nonché campionessa a Flushing Meadows quell’anno. In totale i precedenti, però, sono a favore dello spagnolo. Tre le vittorie di Fognini in tredici incontri, due delle quali sul rosso e che lasciano ben sperare per domani. 

GLI ALTRI - La giornata di oggi, in realtà, si apre contemporaneamente nella Next Gen Arena e nel Pietrangeli con due gare femminili. Nella prima spazio alla vittoria della Svitolina che perde il primo set 6-0 contro la Kasatkina, salvo poi recuperare con un 6-3, 6-2 che ristabilisce l’ordine delle cose. Nella seconda protagonisti ancora i tre set con la Ostapenko che strappa il pass per i quarti ai danni dell’inglese, Konta. Sul centrale, invece, Kontaveit elimina a sorpresa Venus Williams. Decisivo il tie-break nel secondo. Avanza senza giocare la Halep a causa del ritiro della Keys, mentre si ferma al secondo set l’incontro tra Del Potro e Goffin con il primo costretto ad arrendersi per un problema alla gamba sinistra. Finisce, invece, l’esperienza romana di Benoit Paire, stoppato da Cilic in due set. Il francese nel secondo era riuscito anche nello strappare il servizio al croato, salvo poi subire il controbreak e perdere il match. Supera gli ottavi, seppur con qualche difficoltà, Zverev che in entrambi i set deve allungarsi a sette e nell’ultimo è decisivo un lungo tie-break risolto in favore del tedesco. Ancora applausi per la Sharapova. Altra bella prestazione, in assoluto la migliore a Roma quest’anno e con un 3-6,4-6 elimina la Gavrilova, apparsa anche molto stanca dopo la maratona del giorno prima contro la Mladenovic. Non ha problemi Nishikori contro Kolshreiber, 6-1, 6-2 e quarti conquistando perdendo un solo set (contro Dimitrov) nelle tre partite fin qui disputate. Non si ferma neanche Djokovic. Unico contrattempo sul controbreak subito sul 5-4 da Ramos.

PROSSIMO TURNO - Alle 12 di domani è previsto sole e 24° che renderanno la sfida del Centrale tra Fognini e Nadal ancora più bollente. A seguire il campo principale vedrà giocare anche la Sharapova contro la Ostapenko, Djokovic di fronte Nishikori e Zverev a chiudere il quarto di finale con Goffin. Nella Next Gen Arena spazio a Cilic contro lo spagnolo Carreno Busta, ma ad aprire l'impianto, prima, ci sarà la Svitolina contro la Kerber. 

Disponibile su
Live
17:05

Avanti Madama WE
ora in diretta!
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.