Ferrari (ex collaboratore Sarri): "La Juve dovrà dargli tempo per vincere"

20.06.2019, 16:00 - letto 126 volte Calcio

A Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, ha parlato l'ex collaboratore di Maurizio Sarri alla Sangiovannese e ora direttore di Allenatore.net Fabrizio Ferrari.

Su Sarri
"La conferenza di oggi? L'ho visto emozionato, ogni step è importante per la vita di una persona. La Juve per un italiano è il massimo e se ne rende conto. La Juve sta inseguendo la Champions dal '96. Credo si presenti con un bel biglietto da visita. Dopo la finale di EL ho capito subito che poteva essere lui il prescelto per la panchina dei bianconeri. La Juve ha puntato fortemente su lui per quello che ha dimostrato in questi anni. Se l'Empoli mostrava un bel calcio, al Napoli lo ha fatto con giocatori di più qualità. Non ha vinto perché vince uno solo. Anche Klopp ha impiegato del tempo per vincere con il Liverpool. Bisogna dargli tempo e la dirigenza della Juve lo ha capito e lo farà. Anche quando allenava la Sansovino non chiedeva al ds dei nomi precisi, ma giocatori con delle caratteristiche precise. Sarri sa allenare e preparare la squadra. Il top sarebbe avere tempo anche per lavorare in settimana, ma non sarà difficile visti gli impegni del campo. Non avrà la stessa facilità avuta con Empoli e Napoli. Per questo bisognerà saper aspettare i risultati. Cosa dovrà cambiare? Gli manca il fatto che non è molto diplomatico e può dare fastidio questo aspetto. Forse è troppo sanguigno. I tifosi si aspettano la Champions. Non devono aspettarsela subito però". 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.