ESCLUSIVA - Tesser: "Pordenone, soddisfatti dell'avvio. Giampaolo è ottimo"

08 ott 2019 18:15Calcio

Attilio Tesser, allenatore del Pordenone, ospite in esclusiva di TMW Radio durante 'Stadio Aperto':

Quanto è complicato il vostro lavoro?
"Non sta succedendo niente di nuovo, fa parte del gioco. Siamo consapevoli dei nostri rischi, che tante volte a pagare per i risultati negativi siamo noi. È più facile mandare via una persona che 20 giocatori".

Si è fatto un'idea delle difficoltà di Giampaolo al Milan?
"L'ho conosco bene, l'ho sostituito ad Ascoli qualche anno fa. L'ho sempre seguito, è un ottimo allenatore e questo non si discute. Insegna calcio. Sicuramente si sarebbe potuto aspettare di più, ma in certe piazze è evidente che c'è più fretta. Poi bisogna stare dentro per capire bene cosa sia successo. Dopo l'ultima partita vinta, speravo che potesse rimanere ancora".

Com'è stato l'inizio del campionato del Pordenone?
"Abbiamo avuto un avvio difficile, abbiamo incontrato tutte le squadre sulla carta più forti del torneo. Siamo soddisfatti, il nostro obiettivo rimane la salvezza. La Dacia Arena? Ci dispiace, soprattutto per i tifosi, di non giocare nella nostra casa, ma siamo felici di essere ospiti qui a Udine. Abbiamo un ottimo riscontro anche in termini numerici, lo stadio è veramente bello".

Sulla lotta Scudetto:
"Quest'anno la Juventus dovrà sudarsela un po' di più, ed è paradossale vista la campagna acquisti della società. L'Inter di Conte farà più punti dello scorso anno, nel complesso la squadra è più forte. Renderà la vita più difficile alla Juve. Ho fiducia anche nel Napoli e in Ancelotti, rimarrà lì fino in fondo. Mi sarebbe piaciuto vedere la Roma in alto, ma ho visto che sta avendo parecchi problemi, come tanti infortuni".

Il Cagliari può essere la sorprese della stagione?
"Non so se arriverà fino in fondo, ma ha fatto una grande squadra. La proprietà è seria. Confido invece nella Lazio, anche se non è una sorpresa. Può dare fastidio e stare dietro al treno delle prime tre. Mi sono dimenticato anche l'Atalanta, mi dispiace che abbia fatto meno bene nelle prime due in Champions. Avrebbe meritato di più, soprattutto contro lo Shakhtar".


Attilio Tesser, allenatore del Pordenone, su Giampaolo, il campionato di serie B e la lotta scudetto © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy