Di Gennaro: "L'Italia merita fiducia. Klopp? Chiacchierata meravigliosa"

18.03.2019, 21:07 - letto 64 volte Calcio

L'opinionista ed ex giocatore Antonio Di Gennaro su RMC Sport 'Live Show':

Sabato a Udine ci sarà una risposta importante del pubblico per la partita della Nazionale...
"
Sì perché Mancini ha lavorato bene negli ultimi mesi e l'Italia comincia a piacere. La Nazionale ora vuole comandare il gioco, gioca sempre nella metà campo avversaria e crea tante palle gol a partita. La mole di gioco è tanta e se non si riuscirà a trovare una prima punta diventerà un problema. Sabato mancherà Insigne, vedremo chi giocherà al suo posto. Pavoletti in area è il migliore in Italia mentre Quagliarella ha classe, qualità e personalità. Belotti e Balotelli? Bisogna seguire Mancini".

Sabato contro la Finlandia?
"Ci vorrà grande tecnica e qualità. La Finlandia è una squadra fisica che non ti fa giocare. Sono molto fiducioso, il ct ha dato una mentalità nuova a tutto il movimento. Quest'Italia gioca e avere un gioco è una base importante. Quando ci saranno le sfide dure, l'Italia non si tirerà indietro: i giocatori hanno sposato il progetto azzurro".

Su Bernardeschi:
"È diventato un ragazzo maturo, è cresciuto tanto sia dentro che fuori dal campo. Alla Juventus ha fatto il salto di qualità e contro l'Atletico Madrid si è consacrato. Forse deve migliorare in zona gol. Ora ci dovrà essere la sua consacrazione con la Nazionale e i presupposti per riuscirci ci sono tutti".

Sull'incontro con Klopp:
"Ho conosciuto una persona splendida, di grande spessore. Crea nello spogliatoio un'empatia importante, è un grande allenatore. È stata una chiacchierata meravigliosa, è un credente e abbiamo parlato anche di questo. Lui in Italia? Prende tantissimo di stipendio, ma io lo vedrei bene in Serie A. Arriva alla vittoria in 3 anni e questo dimostra che per ottenere dei risultati serve tempo".

Le difficoltà di Sarri al Chelsea?
"Ci deve essere un ricambio generazionale al Chelsea. Il suo calcio deve essere sposato anche dalla società, che punta a obiettivi di grande livello. Se dovesse rimanere, credo che dovrà far valere la sua capacità di scegliere i giocatori. Sono convinto che il prossimo anno potrebbe fare grandi cose lì, l'allenatore non si discute".


Antonio Di Gennaro, opinionista RMC Sport, sugli impegni della Nazionale di Mancini. In studio Francesco Benvenuti e Tommaso Bonan

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.