D'Amico: "Mihajlovic, la malattia ha scelto male. Inter sta svendendo Icardi e Nainggolan"

15.07.2019, 14:00 - letto 74 volte Calcio

Vincenzo D'Amico, dai microfoni di TMW Radio, durante Maracanà, ha detto la sua sui maggiori temi d'attualità del calcio italiano. 

Su Mihajlovic
"Tutti siamo con lui, è un grande. Sono convinto che questa volta la malattia ha scelto male, sono cavoli suoi. Sarà una bella lotta, non ho dubbi che ne uscirà vincitore".

Sulle difese di Juve, Inter e Napoli
"Mi piace quella dove c'è Koulibaly, quella con Manolas è la più forte di tutti. Il greco è un signore difensore. Non ne vedo una più forte, anche se Chiellini-De Ligt ma anche quella dei nerazzurri è ottima".

Sulla Lazio
"Vavro l'ho visto solo in alcuni filmati. Mi piace perché è forte in fase difensiva ma anche di rilancio dell'azione. Tira da fuori area, cosa che manca alla squara, ma bisogna vederlo nel nostro campionato".

Sulla lotta per il quarto posto
"L'Atalanta è quella più accreditata, perché gioca un gran calcio, è rimasto Gasperini, sta mettendo le pedine giuste al suo posto. Per i primi tre posti c'è poco da fare, sono già assegnati".

Su Donnarumma, Icardi e Nainggolan
"L'Inter per sostituire Icardi serve uno forte e spendere tanti soldi. Dzeko è buono ma non è al suo livello. Dzeko ha già dato, non credo possa essere il titolare. E' un giocatore importante che una grande squadra deve avere come alternativa. Donnarumma è il portiere del futuro. E' difficile sostituire entrambi. Ma dove trovi un altro Donnarumma? Nainggolan, come Icardi, li stai svendendo. Mi domando: quanto è forte Suning, visto che non hanno esitato a fare questo? Adesso se ci fai 30-40 milioni con Icardi è grasso che cola". 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.