Cravero: "Napoli, precedente pericoloso. Ancelotti allineato alla società"

06 nov 2019 19:14Calcio

Nel corso di Stadio Aperto, nel pomeriggio di TMW Radio, l'ex calciatore Roberto Cravero ha commentato i temi caldi della giornata sportiva appena trascorsa. Questa la sua disamina:

Sul caos Napoli: "Questo caso è un precedente che sorprende anche noi ex calciatori. Sono molto curioso di sapere come andrà a finire questa vicenda e soprttutto di come reagirà un ambiente che già era piuttosto in fibrillazione. La società potrebbe chiedere un danno di immagine, sembra il preludio di uno scontro tutti contro tutti. Diventa impossibile anche andare in campo con la giusta serenità, il rendimento di sicuro ne risentirà. Non so chi abbia deciso di disertare il ritiro, se lasciano passare questo episodio si creerebbe un precedente pericoloso e le società perderebbero molto potere".

Su Ancelotti: "Il suo comportamento mi sembra sia stato molto lineare verso la presidenza, nonostante non fosse d'accordo con il ritiro. Ha espresso una sua opinione, ma poi si è adeguato e lo ha fatto anche ieri. Il fatto che non sia andato a parlare nel post partita, secondo me, nasce dal contrasto di opinioni con la squadra. Per i giocatori ci saranno conseguenze".

Su Conte e sull'Inter: "Giocare a Dortmund è sempre difficilissimo. Lo sfogo? Lui aveva già espresso questa opinione riguardo la rosa. La società non può fare nulla al momento per accontentarlo e ha già speso tantissimi soldi. Apprezzo il suo perfezionismo, ma la tempistica è incomprensibile perchè a prescindere sul mercato, ora, non si può operare. Non so spiegarmi i perchè di questa isteria, probabilmente alcuni giocatori non lo convincon e questo è anche legittimo, ma ad ora non si può fare assolutamente nulla. Non mi aspettavo addirittura una sconfitta ieri, tantomeno un secondo tempo del genere dopo una prima frazione straordinaria. L'Inter ha arretrato, le squadre di Conte non ci hanno abituato a questo".

Sul Torino: "Credo che Mazzarri sia a rischio, non arrivasse la prestazione a Brescia sarebbe in pericolo la sua posizione".

Sulla Lazio: "Ci aspettiamo una grande gara col Celtic. La rosa biancoceleste non è abbastanza ampia per fare un turnover come si deve, ma domani si deve vincere, anche perchè gli scozzesi fuori casa sono fragili e prevedibili",

 

 

 

 

 

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy