Corse a ostacoli, Del Piano e Zenga vincono Inferno Snow

27 mar 2018 16:56Altri sport

Neppure l’incessante nevicata ha fermato gli oltre 250 obstacle runner iscritti a Inferno Snow, prima edizione winter della corsa a ostacoli italiana più partecipata e prima gara della Inferno Series, che in questo 2018 potrà contare sulla collaborazione di RMC Sport Network.

Domenica 18 marzo l’OCR, acronimo di obstacle course race, ha fatto tappa nel Consorzio Prato Nevoso Ski, in provincia di Cuneo. La rinomata località sciistica è stata scenario di un’appassionante sfida che ha visto tutti i partecipanti correre sotto alla neve su un tracciato di 5 km, ricavato da una pista di fondo a 1700 metri slm, tra salite e discese, con un dislivello complessivo di 200 m, e superare 20 ostacoli naturali e artificiali al cospetto delle Alpi Marittime.

Andrea Del Piano di Roma e Carol Zenga di Venaria (To), entrambi atleti del Team Inferno, hanno conquistato il gradino più alto del podio seguiti, nella classifica Uomini, da Rigers Kadija di Firenze (Team Inferno) e Giovanni Di Gaetano di Torino (Heroes), mentre, nella classifica donne, da Paola Bardellini di Roma (indipendente) ed Elena Acquadro di Biella (Warrior Race). Per la classifica squadre, invece, gradino più alto del podio per l’Inferno Team, seguito dai Team Warrior Race Italia e Gladius.

Malebolge, Medusa, Antenora, Caina, Acheronte e l’immancabile Lucifero i nomi infernali di alcuni degli ostacoli disseminati lungo il percorso, realizzati per la prima volta anche sfruttando l’elemento neve, che i partecipanti competitivi hanno dovuto superare, pena il taglio dei 3 braccialetti previsti dal regolamento. Infiniti tentativi ad ogni ostacolo, come muri da scavalcare anche di ghiaccio, tronchi di legno o pesi da trasportare, corde su cui arrampicarsi, assi di equilibrio da superare con l’obbligo di difendere quante più band a disposizione per conquistare il migliore piazzamento in classifica. La gara, tappa del Campionato Regionale della FIOCR, ha infatti attribuito le prime qualifiche 2018 ai Campionati Mondiali OCR, che si terranno a Londra dal 19 al 21 ottobre.

Per tutti gli obstacle runner non competitivi, che hanno corso sullo stesso tracciato potendosi aiutare con i propri compagni anche in team, un’indimenticabile esperienza sportiva vissuta all’insegna del divertimento. A partecipare uomini e donne di ogni età, anche minorenni, atleti rappresentativi di un movimento emergente che solo nel 2017 ha coinvolto in Italia oltre 41 mila partecipanti.

“Dal 2014, anno in cui è nata dalla passione di un gruppo di amici fiorentini, Inferno si è affermata come la corsa a ostacoli italiana più partecipata – dichiara Niccolò Nava, direttore gara Inferno - tanto da contribuire alla crescita di un movimento sportivo emergente, che conta a livello nazionale oltre 41 mila partecipanti. Inferno ha portato ad oggi oltre 12 mila finisher a tagliare il traguardo: a correre obstacle runner di ogni età, dai 14 ai 71 anni, di cui 1 su 3 donna, con 1.500 team coinvolti dagli esordi. Inferno Snow è stata la prima di tre tappe aperte a tutti, atleti competitivi e appassionati, il cui unico obiettivo è affrontare una sfida con se stessi oltre ogni ostacolo, superando i propri limiti sempre con il sorriso”.

DOPO PRATO NEVOSO, MILANO E FIRENZE

La seconda tappa della Inferno Series 2018 proseguirà il 5 e 6 maggio in Lombardia con Inferno City all’Idroscalo di Milano. L’obstacle course racing tornerà a infiammare il tempio dello sport outdoor milanese, a Segrate: divertimento assicurato grazie a un tracciato che unirà natura, acqua e ostacoli.

Per il gran finale la diabolica OCR farà ritorno il 13 e 14 ottobre nella sua terra d’origine in Toscana, a Figline Valdarno, in provincia di Firenze, per la tradizionale Inferno Mud tra fango e sorrisi. Appuntamento al Norcenni Girasole Village con un avventuroso percorso tra vigneti, boschi di campagna e colline.

Le edizioni City e Mud sono tappe del Campionato Italiano OCR con la Standard Course (9 km e 30 ostacoli), qualificante nella categoria competitiva ai Campionati Europei e Mondiali OCR. Confermata la Short Course (3 km e 20 ostacoli), aperta per la prima volta in Italia da Inferno nel 2017 ai minori dai 13 ai 17 anni, che potranno gareggiare per conquistare l’accesso ai Mondiali. Per i piccoli dai 4 ai 12 anni torna la Inferno Kids, che sostiene con il proprio ricavato progetti di solidarietà rivolti all’infanzia e ai giovani. Nell’edizione City sosterrà la Fondazione Niccolò Galli, nata in ricordo del figlio prematuramente scomparso dell’ex portiere della Nazionale Italiana Giovanni Galli.

Info e Iscrizioni su:

www.infernorun.it

 

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy