Cobolli Gigli: "Juve, Dybala trattato troppo freddamente. Non vorrei esplodesse con Conte"

09.08.2019, 15:00 - letto 220 volte Calcio

L'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli, intervistato da TMW Radio durante Maracanà, ha parlato delle vicende della 

Sul mercato bianconero
"I primi sono stati ottimi colpi, vedi Ramsey. Mi sono sembrati colpi necessari per rinforzare la squadra. Poi è venuto fuori un grande pasticcio. Ora si seguono le volontà di Ronaldo. Abbiamo visto Dybala che non è più da Juve, così come altri. Ci sono stati comportamenti molto freddi, trattati come pacchi di valore. Dybala era tornato per parlare con Sarri, gli è stato impedito per 5 giorni e ancora ora non può parlarci. Non mi sembra la maniera giusta per investire su dei giocatori, magari gli si poteva spiegare la situazione. La campagna di paratici in Inghilterra è fallita, anche per Mandzukic, Khedira e Rugani, poi neanche Perin è partito. E Higuain poi, quindi la Juve deve liberarsi di certi giocatori, facendo anche plusvalenze". 

Sullo scambio Dybala-Icardi
"Non lo farei. Non mi prenderei Wanda Nara, troppo invadente e non credo faccia parte dello stile Juve". 

Su Sarri
"Mi auguro si vedano subito i risultati. Non mi è simpatico Sarri, ma al di là di tutto questo al momento è in difficoltà, perché non sa a chi spiegare gli schemi, visto che alcuni se ne devono andare. Dybala? Ha avuto momenti di grande spolvero e anche complicati. Potenzialmente è un grande campione, ma non ha dimostrato ancora tutte le sue qualità. Forse Sarri era l'occasione per rimetterlo alla prova. Non vorrei che poi via dalla Juve, magari con Conte, esplodesse. Chi manca in questo scacchiere? La difesa è stata nettamente rafforzata, Demiral mi sembra di grandi prospettive. Rinforzato anche il centrocampo. Sarri vuole trasformare Pjanic e gli diamo fiducia. Attacco? Non so cosa dire. CR7 è diventato l'ispiratore della Juventus. Gli altri devono fare un gioco che piaccia a Ronaldo. Forse andranno via Higuain e Mandzukic. Se dovesse arrivare Icardi, bene. Ma di sicuro qualcuno arriverà".

Disponibile su
Live
17:05

Stadio Aperto
ora in diretta!
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.