Christillin: "Milano-Cortina, sembrava un'impresa per pochi pazzi. Peccato non ci sia Torino"

25.06.2019, 16:00 - letto 166 volte Altri sport

Ai microfoni di TMW Radio, nel corso della trasmissione Maracanà, è intervenuta Evelina Christillin, membro UEFA all’interno della FIFA, che ha parlato dell'assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026 a Milano-Cortina.

Sulla vittoria di ieri
"E' stato incredibile, sembrava un'impresa di pochi pazzi. E invece... Sono stati due giorni di trattative intense, poi quando Bach ha detto il nostro nome è successo di tutto. Un pò di amarezza perché speravo ci fosse anche Torino. Far parte di un programma congiunto, ci avrebbe permesso di utilizzare impianti già esistenti e utili. Roma 2020? Era solo una ipotesi, è stata bloccata sul nascere, quella del 2024 è stata più dura da mandare giù, perché lì veramente si poteva vincere ed è stato stoppato tutto ad un passo dall'arrivo. Il voto di ieri premia anche Giovanni Malagò, che invece di ritirarsi ha voluto crederci ed andare avanti. E' una wild card concessa all'Italia, maltrattata dagli eventi". 

Sulla Nazionale femminile
"Le ragazze ci credono. Ottimo Mondiale ma non basta. E' solo l'inizio. Bisogna fare in modo che il professionismo delle ragazze, che non pretendono di essere pagate come gli uomini, ci sia. Ci deve essere un'assunzione vera e propria. Si deve combattere per questo".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.