Barbolini: "Non abbiamo rimpianti e ora arriva il bello"

22.03.2019, 21:56 - letto 134 volte Altri sport

Massimo Barbolini, allenatore della Igor Volley Novara, è intervenuto nel Live Show di MC Sport per parlare della semifinale di Champions League conquistata dalle sue ragazze contro Stoccarda: "Ora affronteremo le campionesse del mondo e di Europa in carica. Hanno dominato la scena mondiale negli ultimi anni ma abbiamo tanto tempo per preparare il doppio confronto visto che si giocherà tra andata e ritorno". 

Avete rimpianti in campionato?
"No va bene così. In questa stagione giocheremo oltre 50 partite e non è facile stare su tutto. A febbraio abbiamo vinto la Coppa Italia ed è stato un risultato molto importante. In campionato quindi abbiamo lasciato qualcosina. Penso che rimpianti non ce ne siano e adesso inizia il bello perché ci saranno due manifestazioni importantissime".

Le azzurre hanno accusato l'impegno del Mondiale con la Nazionale?
"Non mi sembra perché stanno continuando a far bene come al Mondiale, è chiaro che non si può essere sempre al top ma è normale visto quanto si gioca. Le ragazze italiane stanno confermando quando di bene hanno fatto e questo è di buon auspicio per il futuro anche della Nazionale che dovrà preparare le Olimpiadi. Un passo alla volta ma questa Nazionale può sfatare anche questo tabù".

Paolo Egonu può lasciare Novara al termine della stagione?
"E' normale che giocatrici di questo valore vengano corteggiate da grandi squadre, ma viene vissuto tutto con grande tranquillità. Le voci ci sono ma sta diventando una normalità e dunque questo aspetto non influenza il rendimento delle nostre giocatrici. Paola è una nostra giocatrice e sono convinto che farà bene da qui a fine stagione. Quello che sarà ci penseremo da metà maggio perché ancora dobbiamo scalare la montagna e dobbiamo stare concentrati sul nostro lavoro".

Ci sono possibilità concrete per vincere lo scudetto?
"Squadre come noi, Conegliano e Scandicci devono partire con quell'obiettivo lì ma ci son tante squadre forti che magari vengono citate meno e che invece saranno molto pericolose. Per noi difendere il secondo posto sarebbe importante ma non importantissimo. L'aspetto importante sarà magari quello di riuscire ad avere qualche partita in più in casa. Per lo scudetto vedremo. Le prime due settimane di aprile faranno capire chi potrà arrivare fino in fondo. Stiamo concentrati di partita in partita".

Se dovesse scommettere su una giocatrice per il futuro chi direbbe?
"Miriam Sylla che con Conegliano sta facendo davvero molto bene. Sta confermando quanto di buono ha fatto vedere al Mondiale. Speriamo di trovarla in finale".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.