Afeltra: "Icardi, non ci sono i presupposti di una causa per mobbing all'Inter"

04.07.2019, 15:00 - letto 68 volte Calcio

L'avvocato Roberto Afeltra è intervenuto a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, per parlare di Icardi e non solo.

Su Icardi e la possibilità di accusare l'Inter di mobbing
"C'è il contatto Inter-Juve, ma entrambe hanno la possibilità di fare una forte plusvalenza con lo scambio con Dybala. Mobbing? E' errato, perché no nsi tratta di aver sottostimato le sue mansioni. C'è la violazione della clausola che un giocatore sotto contratto deve poter svolgere la sua attività. Fino ad oggi, questa ipotesi non c'è, così come quella della violazione della clausola per gravi inadempienze della società. E' stato Icardi che non ha giocato, inviando una consulenza medica. Poi era ritornato ad allenarsi e a giocare". 

Su Barella
"Andrà all'Inter, vicino a lui c'è Nainggolan, che ha chiesto di rimettersi in gioco e di essere valutato in ritiro. Dzeko? C'è anche l'opzione Llorente, che è stato un suo calciatore. Sarà una bella Inter il prossimo anno".

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.