TMW RADIO - Ceccarini: “Federico Chiesa resta un obiettivo del Napoli”

Dietro le quinte, 12.09.2017
L'esperto di mercato Niccolò Ceccarini, intervistato da TMW Radio durante il consueto appuntamento "Tribuna Stampa". Ecco le sue parole: Juventus contro il Barcellona? "Sarà una partita diversa rispetto a quella della scorsa stagione, il girone è diverso. Sarà una partita aperta, non riesco a vedere una favorita. Se la giocano alla pari". Il Barcellona ha fatto una passo indietro con Dembelè al posto di Neymar? "Dembelè è un predestinato, ovviamene adesso non è al livello di Neymar. Scopriremo se sarà all’altezza di Messi, Ronaldo, Dybala o Neymar". Messi catalizza il problema dell’attacco della nazionale argentina? "Messi non può essere un problema, solo un vantaggio. Non ha una precisa collocazione tattica per le sue caratteristiche, l’ideale sarebbe farlo giocare tra le linee. Messi nel Barcellona vince le partite, con l’Argentina – a differenza di Maradona - ancora no: non riesce ad essere trascinatore". Roma contro l’Atletico Madrid… "La Roma deve cercare di partire bene. La grande delusione del preliminare dell’anno scorso è ormai alle spalle ma deve insegnare. L’Atletico Madrid è una big del calcio europeo, arrivano costantemente nella parte finale della Champions: non ha la qualità del Real Madrid ma è solida e fa paura. La Roma sa che avversario ha davanti, non deve pensare troppo alla filosofia di gioco ma solo al risultato. Non ho dubbi che l’Olimpico sia unito per sostenere la squadra giallorossa, sarà una partita decisa da un episodio". Il Napoli? "Ha fatto otto vittorie consecutive, ha vinto contro il Nizza e si presenta al primo impegno di Champions con lo spirito giusto. Ha faticato contro il Bologna ma può essere solo un episodio: gli azzurri non possono sempre giocare bene e andare a mille all’ora, devono anche vincere in maniera ‘sporca’. In questo il Napoli è cresciuto molto". Giuntoli è contento del mercato? "Se avesse potuto avrebbe preso molto volentieri Chiesa, il vero obiettivo secondo me anche nel mercato di gennaio. Per la Fiorentina resta comunque incedibile, vedremo nei prossimi mesi cosa accadrà. Se avesse potuto il Napoli avrebbe anticipato l’acquisto di un portiere, ma le cifre per Rulli erano troppo alte". Chi vincerà la Champions? "Se non dovesse vincere un’italiana, sarei contento se vincesse Ancelotti. Il PSG? Lo voglio vedere in queste prime partite: si possono comprare tanti giocatori, ma la mentalità vincente non si trova sul mercato".

Altre notizie

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.
Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.