Zoff: "Euro 2000, destino beffardo. Questa Nazionale può dire la sua in questo torneo"

11 giu 2021 16:32Calcio

A dire la sua sulla Nazionale di Roberto Mancini è stato a TMW Radio, durante Maracanà, l'ex calciatore e tecnico Dino Zoff.

Perché sempre tante difficoltà dell'Italia negli Europei?
"C'è anche un cambio generazionale. Poi all'epoca ti beccavi sempre squadre di grande livello, mentre il Mondiale ti permette fare più rodaggio".

Problema portiere. A che punto siamo con questo ruolo in Italia?
"C'è un gruppo di giovani interessante, forse non a livello Mondiale, ma almeno si è aperta questa scuola e abbiamo dei giovani interessanti che possono arrivare. Penso a Donnarumma e Meret, che sono a buon punto".

Mancano giocatori che sanno difendere a uomo in Italia. Come mai?
"Una volta il difensore seguiva l'attaccante anche in panchina ed era sempre concentrato. Adesso i difensori giocano di più e questa determinazione e attenzione massima qualche volta si perde".

A Euro 2000 con lei in panchina esordio come oggi con la Turchia:
"Abbiamo fatti bene fin da subito, arrivammo in finale grazie al destino e a Toldo. Poi dispiace per la finale, persa a 20" dalla fine. Fu il destino, perdemmo su rinvio di un portiere. Questo brucia. Credo che questa Nazionale abbia fatto ottimi risultati. Molti dicono che abbiamo incontrato squadre scarse, ma vincere non è mai facile. Io credo che possiamo dire la nostra in questi Europei".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy