Troppi stranieri in Serie A, Tenore: "Col Decreto Crescita l'Italia è un paradiso fiscale"

13 set 2021 22:50Calcio

Il fiscalista Mario Tenore, Of Counsel dello studio Pirola-Pennuto-Zei di Milano, è intervenuto in diretta a TMW Radio, nel corso della trasmissione Scanner, per commentare l'elevato numero di calciatori stranieri in Serie A: "Il Decreto Crescita e i benefici che trovano applicazione quando un club ingaggia un calciatore preveniente dall'estero rappresentano benefici sotto gli occhi di tutti. Questo dopa il mercato estero rispetto a quello italiano. Nel caso in cui un giocatore provenga dall'estero e non sia stato mai tesserato da un club italiano, troverà una detassazione del 50%. Solo metà del compenso sarà dunque soggetta alla tassazione del reddito. Non è un incentivo specifico per il calcio, è un regime che ha applicazione su tutti i lavoratori dipendenti o autonomi che entrino o rientrino in Italia. In questo momento l'Italia è un vero e proprio paradiso fiscale, che fa concorrenza a tanti paesi, anche dell'UE e a pochi chilometri come Montecarlo, nell'attirare i grandi capitali...".

L'intervento integrale nel podcast


SCANNER: L'Italia vince ma gli stranieri aumentano Con Giulio Dini e Niccolò Ceccarini . In collegamento Mario Tenore. © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy