Tacchinardi: "Juve, Pirlo un azzardo pesante di Agnelli. Ora avrà una pressione enorme"

10 ago 2020 14:31Calcio

L'ex campione della Juventus Alessio Tacchinardi ha parlato a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, del momento dei bianconeri dopo l'esonero di Maurizio Sarri.

Come valuta l'arrivo di Pirlo sulla panchina bianconera?
"E' un azzardo del presidente. Bisogna scordarsi di Pirlo giocatore, perché l'allenatore è un altro mestiere. Gli viene messa una pressione clamorosa comunque. Non credo che la Juve non abbia la forza per prendere un allenatore alla De Zerbi, un tecnico giovane, ma questo di Pirlo è un azzardo pesante. Mi auguro che Andrea riesca a sopportare la pressione che avrà su di sè. Ora gli viene data una Ferrari e spero che possa fare bene. Ma i dubbi ci sono".

Una mossa intelligente per non far parlare del flop in Champions?
"E' stata anche una mossa strategica, perché non si parla del ko con il Lione. L'ho pensato anche io ma è strano che dopo il ko vadano a mettere uno come Pirlo su una panchina così importante. Sono curioso di vedere come uno che non ha mai allenato possa mettersi su una panchina così importane e pesante".

Non era meglio che facesse gavetta?
"E' vero che debba esserci un trafila, ma io penso a lui. Quando alleni nelle serie minori, fai degli errori e puoi sperimentare. Ma alla Juventus, dove devi vincere, non puoi permetterti esperimenti o errori. Spero che possa fare bene e abbia la personalità per allenare".


Maracanà con Marco Piccari e Iacopo Erba Ospiti: Fabio Ravezzani. Alessio Tacchinardi e Gianni Di Marzio © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy