Sconcerti: "Milan con personalità. Ibra? Vada tranquillo a Sanremo. Juve, stagione sbagliata"

28 feb 2021 23:57Calcio

Al Maracanà Show di TMW Radio è arrivato il momento del direttore Mario Sconcerti, che ha commentato il turno di campionato.

Roma-Milan, un commento sulla partita:
"E' stata una delle migliori partite della stagione, tra due squadre di qualità. Si sono spinte a vicenda l'una nella metà campo dell'altra. L'unica vera differenza è stato il portiere. Con Donnarumma in porta, la Roma non avrebbe perso. Era una partita che poteva finire anche in pareggio. E' stata equilibrata ma mi è piaciuta la personalità del Milan. Non facevo un Milan così a inizio stagione. Si è ripreso bene dopo le ultime sbandate. Ibra? Con questo infortunio può andare tranquillamente a Sanremo".

C'è un gran traffico in zona Champions ora:
"La vittoria del Milan è importante per questo. Rimane in scia all'Inter ma soprattutto tiene lontane le altre. Nell'altra parte della classifica, negli ultimi quattro anni la terzultima si è sempre salvata. I punti recuperati sulla diciassettesima, poi retrocessa, non sono mai stati più di quattro. Questa classifica fa pensare che sia il Torino la maggiore indiziata".

Cosa sta dicendo il campionato?
"Sta tornando il fattore casa rispetto alla prima parte di stagione. Si sta riprendendo confidenza con casa propria. Ne risente così anche l'avversario".

Fonseca ha detto che è stato sbagliato l'approccio. Come mai avviene questo in una squadra che non batte mai una big? E la Lazio perde ancora per i postumi post-Bayern?
"Non sono squadre perfette. La Lazio ha perso punti già nella prima parte della Champions e il ko col Bayern non le ha giovato. Alla Roma mancano i primi venti minuti, ma la Roma può migliorare notevolmente".

La Juventus rischia il quarto posto?
"Non lo so, ma una stagione sbagliata come questa la Juve l'ha messa in bilancio. Sono state messe insieme troppe debolezze in una sola stagione. In certe situazioni non si fa debuttare uno come Pirlo ma si prende uno come De Zerbi. Poi ci sono 4 debuttanti, una situazione insolita. C'è stato un mercato molto complesso poi, dove si è badato meno a rinforzare la squadra. A centrocampo così ci sono delle carenze. Ci sono così troppe carenze. Non credo che sia felice ma neanche sorpresa da questo momento".

Quale il futuro di Pirlo allora?
"Io credo che in una stagione così se non va alla deriva, meriterebbe di avere una chance migliore. Non so se se lo possono permettere".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy