Sconcerti: "Juve approssimativa, non ci sono sintomi di gioco. Stop alla regola dei cinque cambi"

28 set 2020 16:46Calcio

A TMW Radio, durante Maracanà, il direttore Mario Sconcerti ha parlato dei temi del momento.

Gervinho nel mirino dell'Inter:
"Credo che dovrà dare via dei giocatori. Gervinho va sempre bene, sarebbe un punto esclamativo in una squadra come l'Inter, ma credo che al momento si debba pensare a sfoltire. L'abbondanza di rosa è un problema. Spero poi che si possa rivedere questa regola dei cinque cambi, all'estero in tanti non la stanno applicando. Non c'è un'emergenza tecnica. Così si falsa il campionato". 

Piaciuti i cambi di Iachini a San Siro?
"No, ma neanche Nainggolan e Vidal a un quarto d'ora dalla fine. Troppi cambi a disposizione".

Capitolo Juve: quanto sta pesando l'assenza di un pre-campionato?
"Si vede una Juve che è in costruzione ed è incappata in scelte sbagliate. Mi colpisce la prevedibilità della squadra di Pirlo. Lo avevo già detto contro la Sampdoria. Non è una squadra questa, è lenta. In questo momento è la Juve meno guardabile degli ultimi dieci anni, è troppo approssimativa. Non ci sono sintomi di gioco".


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli Ospiti:Mario Sconcerti e Vincenzo Marangio © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy