"> ">
TMW Radio
Santini: "Inter, Correa sarà il sacrificato, non Dzeko. Milan-Dybala, c'è già un accordo"
23 giu 2022 15:29Calcio

A Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, il giornalista Fabio Santini ha parlato delle mosse di mercato, a partire dall'Inter: "La società ha dato mandato qualche mese fa per la vendita di Lautaro, ma con Lukaku e Dybala in entrata non è più Lautaro il giocatore in uscita ma Correa. Nelle intenzione della società, Dzeko è quello che dovrebbe rimanere".

Come vede le mosse di Inter e Juve con Lukaku e Pogba?
"Sono mossi dal desiderio di rivincita. Pogba viene da stagioni mediocri, per non parlare della stagione dramma di Lukaku. C'è grande volontà di rivincita, la classe non manca, ma la Juventus credo debba finire di completare il centrocampo, che è il suo grande tallone d'Achille. Colmasse il gap a centrocampo sarebbe davvero molto competitiva. Per l'Inter sarebbe attacco stellare, vedremo se Lukaku manterrà le promesse perché non sono molto fiducioso delle minestre riscaldate. I problemi dell'Inter sono il portiere, e non è stato affrontato nella maniera giusta, e il tecnico, che non ha dimostrato di avere quel guizzo in più che ti permette di essere una squadra da Scudetto".

Dybala-Milan, cosa c'è di vero?
"A me risulta che stia trattando seriamente con il Milan. Si parla di un accordo raggiunto col club rossonero su un triennale con opzione sul quarto. Il problema è che è rappresentato da un procuratore che se non fosse amico della famiglia, sarebbe stato già mandato via. Ha gestito malissimo i rapporti con la Juventus e non solo. Lui vorrebbe una commissione alta, di 10 mln. Ma chi gliela può dare?".