Repice: "Questa Nazionale come quella di Vicini nel '90. Con la Turchia Barella può essere decisivo"

11 giu 2021 14:27Calcio

La voce di "Tutto il calcio minuto per minuto" Francesco Repice a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato dell'esordio degli azzurri stasera a Euro 2020 contro la Turchia: "Forse mi ricorda l'U21 di Vicini e la Nazionale di Italia '90, he vuole proporre gioco. E' arrivata a una striscia di risultati positivi che nessuno si aspettava, ed è arrivata grazie al gioco voluto da Mancini. Rivedo la sfrontatezza di attaccanti come Mancini e Vialli di quell'epoca. E' capace Mancini di andarsi a scegliere giocatori bravi. Qui, in tornei del genere, devono giocare quelli che stanno meglio fisicamente. E questi vincono, me lo ha insegnato Claudio Gentile. Stasera mi aspetto tanto da Barella, è un calciatore che ti fa bollire il sangue nelle vene, uno di quelli che ti fa vincere le partite da solo".


Salandin:" E' una Nazionale piatta conta solo il gruppo. Mi aspetto molto da Barella." Repice:" Questa nazionale mi ricorda Under 21 di Vicini. Nella Juve si fanno nomi costosi, non capisco quale sia la realtà del club." Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy