Prof. Galli (ospedale Sacco): "Covid-19, non ne usciremo a breve. Serie A, si pensi a riprendere a ottobre"

26 mar 2020 19:50Calcio

Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano, ha parlato dell'emergenza Coronavirus a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio.

Incremento a Milano:
"E' un pò di giorni che parlo della battaglia di Milano. Mi aspettavo che uscissero i casi manifesti, cosa che non poteva essere impedita dalle misure di distanza sociale, perché si tratta di infezioni partite prima delle misure prese. Ora ci aspettiamo l'ondata".

Come leggere i dati del Centro-Sud?
"Abbiamo ancora la grande occasione di fermare i nuovi focolai, se si riuscirà a fare una politica di controllo sui contatti dei nuovi positivi. Se ci si riesce, si fermerà il dilagare del virus. Molte aree avrebbero più difficoltà ad affrontarlo rispetto a quanto accaduto al Nord. Se non si riuscirà in questo, sarà un periodo duro".

In tanti si interrogano sui tempi. Lei cosa può dire?
"Se riusciamo a contenere validamente, siamo nella condizione di poter sperare di cavarcela in un tempo ragionevole, che comunque è tutt'altro che trascurabile e che non potrà essere breve. I numeri attuali ci fanno dire questo".

Si può dire che prima di settembre-ottobre è complicato riaprire uno stadio?
"Si deve pensare già alla prossiam stagione, lo dico con dolore".

Le norme attuate sono servite finora?
"Quello fatto finora supera quello che hanno fatto gli altri Paesi europei. I cinesi hanno fatto di più di noi, per alcuni aspetti, avendo anche il modo di farlo. Noi però ci siamo mossi in maniera importante".


Massimo Galli, Direttore responsabile del dipartimento di malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, intervistato da Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy