Nardella (sindaco Firenze): "Europa, Covid-19 ultimo test per salvarsi. Franchi, serve norma per i monumenti sportivi storici"

27 mar 2020 16:29Calcio

A intervenire in diretta a TMW Radio, durante Maracanà, per parlare dell'attualità, è stato il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Come va la situazione in città?
"Il momento è drammatico, la Toscana è in mezzo. Siamo la prima regione scendendo da Nord, con un livello di contagi sotto controllo. Il contagio aumenta in modo lineare. A Firenze abbiamo un incremento tra i 30 e i 60 infetti. Ma dipende dai tamponi fatti e da altri fattori. Per ora il sistema sanitario toscano regge".

Firenze vive di turismo e questo Coronavirus la colpisce fortemente:
"L'economia fiorentina è molto condizionata dal turismo. Abbiamo anche un'industria molto sviluppata, ma alcuni dei settori come la moda sono condizionati da crisi come questa. Il turismo è molto colpito. Siamo a zero al momento, ovviamente. Questa sarà la sfida più grande: una volta finita l'emergenza, dobbiamo vedere cosa accadrà al di fuori. Perché il turismo è globale. Dobbiamo stringere i denti. E poi c'è anche il turismo sportivo, che è molto importante. L'Italia dovrà fare un piano strategico nazionale di rilancio della propria immagine e del turismo".

Ieri la presa di posizione di Conte con l'Europa. Il vero problema sarà l'Europa alla fine?
"E' l'ultima spiaggia per l'Europa questa. Non ha saputo rispondere in modo unitario e forte alla minaccia del terrorismo. Ha fallito anche la grande prova dell'immigrazione, che si è arrestata solo per l'epidemia. Ora ha l'ultimo test per salvarsi. E' difficilissimo, perché è una crisi sanitaria, sociale ed economica, paragonabile ad una vera guerra mondiale. Se continua questo gioco dei veti di alcuni Stati, l'Europa è morta. E questo per Firenze è un dolore, perché facciamo parte della rete dei sindaci europei. Trump ha presentato un piano da 2mila miliardi di dollari. Noi siamo ancora a zero. La Bce è intervenuta solo sul piano monetario, ma non su quello finanziario per permettere ai Paesi di ripartire. Se muore l'Europa, sarà un disastro politico immane. Deve rinascere una nuova idea d'Europa. E la storia attribuirà le responsabilità agli attuali leader europei".

Dal calcio arrivano dei posti a Coverciano per la terapia intensiva:
"Una bella iniziativa. Me lo ha detto il presidente Gravina due giorni fa è ho accolto favorevolmente l'idea. Coverciano è adatta per questo tipo di cure, perché è una struttura isolata, un'infermeria e una foresteria attrezzata. Dalla prossima settimana sarà adattata per mettere le persone in quarantena. Ora il problema infatti è il contagio domestico. Abbiamo tanti positivi in casa che, se non vengono isolati, contagiano tutti i parenti. E si crea una situazione molto pesante. Abbiamo bisogno di strutture come Coverciano e ringraziamo il mondo del calcio per questo aiuto. E ringrazio anche la Fiorentina e il patron Commisso per le donazioni alle strutture ospedaliere del territorio. Sono felice di vedere che il mondo del calcio ha messo i piedi per terra e ha trovato questo canale di solidarietà con il Paese".

Si potranno fare nuovi stadi su quelli attuali? Si potrà rivedere il giudizio sul Franchi?
"Non solo la soprintendenza, ma anche il ministero dei Beni delle attività culturali deve distinguere i monumenti che sono fatti per essere visti da quelli che devono essere utilizzati. Non si possono mettere sullo stesso piano. Il problema del Franchi non è solo fiorentino ma generale. Il Flaminio, anch'esso progettato da Nervi, è da anni completamente abbandonato. La domanda è: siamo sicuri che impedendo qualunque tipo di trasformazione rilevante come stadi storici, facciamo il bene di questo patrimonio? Dall'esperienza di Roma direi di no. Vorrei che ci fosse una norma per i monumenti sportivi storici. Noi sindaci purtroppo abbiamo le mani legate. Capisco Commisso, che è rimasto colpito da questa 'impalcatura' tutta italiana".


Dario NArdella, Sindaco Firenze, e Mario Sconcerti ospiti di Marco Piccari © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy