Maspero: "Così Salas in un derby a Torino sbagliò un rigore per colpa mia. Ecco cosa faccio ora"

17 set 2020 15:59Calcio

A TMW Radio, durante Maracanà, l'ex attaccante Riccardo Maspero ha raccontato la sua esperienza tra calcio e nuovi impegni di lavoro.

Dopo il mondo del calcio, a cosa ti sei dedicato?
"Dopo Firenze, sono andato a Bergamo, nel paese di mia moglie. Ho girato nei dilettanti, perché volevo giocare ancora. E ho conosciuto un mondo nuovo, diverso ma bello". 

Durante un derby della Mole hai fatto qualcosa di particolare:
"Dopo mezzora perdevamo 3-0, era tosta la situazione. Ero in panchina con Ferrante, poi entrai e facemmo 3-3, segnando anche. Fu un'emozione fortissima. Al 94' ci fu il rigore per la Juve, che per me non c'era. A quel punto tutti inveivano contro l'arbitro, io istintivamente ho cercato di rompere il dischetto. Tacchinardi si è accorto, mentre Salas no e ha messo il pallone un pò sopra la buca. Colpendo di collo è andata in curva".

Quale l'allenatore che ha segnato maggiormente la tua carriera?
"Eriksson alla Samp, ma anche Camolese. Devo tanto a Gigi Simoni però. Mi voleva portare al Napoli ma rimasi a Cremona, fu una scelta di cuore".

E ora che fai?
"Da 4 anni ho ripreso ad allenare nei dilettanti. Quest'anno sono in attesa di trovare una nuova panchina. Dopo aver smesso volevo fare altro, lontano dal calcio. E ho fatto altro, nell'azienda della famiglia di mia moglie. La passione però mi ha poi portare a fare il corso da allenatore".


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli Ospiti: Riccardo Maspero © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy