Incocciati: "Napoli, col Barcellona serviva più coraggio. Juve, attenta al Lione"

26 feb 2020 13:58Calcio

A parlare del Napoli a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l'ex calciatore e tecnico Giuseppe Incocciati.

Cosa ne pensi della possibilità di vedere Juve-Inter in chiaro per la chiusura dello stadio?
"Credo sia opportuno intervenire per favorire la visione della partita in chiaro. Dando dimostrazione di vicinanza alla popolazione, anche in merito a certi casi. Mi auguro che il Governo abbia persone che conoscano le problematiche del calcio, altrimenti non si troverà una soluzione". 

Che Napoli hai visto con il Barcellona?
"La partita l'ha fatta il Barcellona, ma è bastato poco per cambiare le cose. Quando ti prendono le misure, il Barcellona, essendo una squadra abituata a fare certe competizioni, sa come gestire il doppio confronto. Ora il Napoli deve pensare a stravolgere il suo assetto mentale, dovrà fare la partita al Camp Nou. E si scoprirà. Per questo può succedere di tutto. Avere un atteggiamento remissivo non ha pagato, serviva fare qualcosa di più".

Capitolo Messi: ci si aspettava molto l'argentino a casa di Maradona:
"Si è visto poco, ma quando decide di cambiare passo, lo fa e non c'è nessun oche lo può fermare. Quando decide di affondare il colpo, è un genio. E' un giocatore completo, davvero. Maradona appartiene ad un altro pianeta".

Che Juve ti aspetti di vedere?
"Conoscendo il campionato francese, credo che il Lione vada affrontato con le dovute attenzioni. Spingeranno molto i francesi e se la Juve sarà attenta, ha nelle corde tutto ciò che serve per colpirli. L'importante sarà tenere alti i ritmi di gioco".


Giuseppe Incocciati, Antonio Tajani, ospiti di Marco Piccari. © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy