Graziani: "Roma, con l'Inter serve il centravanti. Come Conte non incide nessuno"

06 dic 2019 14:31Calcio

Per parlare delle partite del weekend a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è intervenuto l'ex calciatore e tecnico Ciccio Graziani.

Su Roma e Lazio nella lotta scudetto
"In questo momento scelgo la Lazio, in grande momento, sei vittorie di seguito. E' davanti in classifica. Logico avere questo rispetto .Tra un po' di settimane se ne può riparlare. Si possono attaccare al treno scudetto? Per me no. Siamo alla 15a giornata, mancano ancora tante giornate alla fine. C'è spazio per poter rimediare. Alla lunga sarà difficile per Roma e Lazio competere. Se vincono però, si può dire che si può cominciare almeno a sognare. Se rimangono attaccate, si alimenta il sogno". 

Su Inter-Roma
"Zaniolo e Pellegrini possono creare difficoltà? Vedendo la formazione, ho visto Zaniolo falso nueve. Dovesse mancare Dzeko, ci vuole Kalinic, serve un centravanti contro una difesa come quella dell'Inter. Con tutti gli altri centrocampisti potresti avere il sopravvento a centrocampo. Lì l'Inter ora è in difficoltà".

Su Sarri e Inzaghi
"Io prendo Sarri, perché ha portato qualcosa di nuovo sulla scena italiana. Simone Inzaghi è bravo, avrà un gran futuro ma non ha portato nessuna novità tattica. Sarri, come Sacchi o altri, ha segnato una strada".

Su Conte
"Antonio è bravo, è un valore aggiunto. Se Conte allenava la Juventus, e Sarri l'Inter, ci sarebbe stato un vantaggio di 7 punti per la Juve. Come incide lui, almeno il primo anno, non c'è nessuno".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy