Giannichedda: "Napoli, sarà dura con il Barcellona. Serie A a porte chiuse? Scelta che va accettata"

25 feb 2020 16:30Calcio

L'ex calciatore e tecnico Giuliano Giannichedda ha detto la sua sui temi del momento nel corso di Maracanà, trasmissione del pomeriggio di TMW Radio.

Che ne pensi della Serie A che potrebbe disputare il prossimo turno a porte chiuse per la questione Coronavirus?
"Tutte le scelte vanno accettate e condivise. Almeno una giornata si dovrebbe fermare la Serie A, per sedersi ad un tavolo e decidere cosa fare. Le decisioni prese in maniera frettolosa possono portare a polemiche. Se poi l'epidemia crescerà, ovviamente si dovranno vedere certe situazioni. Ma sicuramente va salvaguardata prima la salute di tutti".

Stasera Napoli-Barcellona: cosa ti aspetti? Missione impossibile?
"Sarà difficile, sono contento che Messi sia stato accolto bene a Napoli, perché è visto un pò come il nuovo Maradona. E' un Barcellona che ha ripreso a giocare con la voglia giusta. Ora sono anche tornati in testa alla Liga, è una squadra in salute. Diventa una partita molto difficile, ma il Napoli è in crescita e i grandi giocatori sono stimolati da queste partite. In campionato ormai è difficile che si possa lottare per la zona Champions. Quindi queste partite, compresa la Coppa Italia, diventano fondamentali per la stagione del Napoli".

Il miglior Maradona o il miglior Messi: quale preferisci?
"Messi è quasi la sua reincarnazione. Maradona l'ho vissuto da piccolo, ma non sono paragonabili. Di sicuro sono venuti sulla Terra per insegnare calcio a tutti. E lo hanno fatto entrambi bene. Impossibile però sceglierne uno".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy