Ghirelli: "Rieti pagina brutta del calcio italiano. Ma ora le regole per fermare i furbi ci sono"

18 nov 2019 15:24Calcio

Per parlare dei temi del momento ai microfoni di TMW Radio, durante Maracanà, è intervenuto il presidente della Serie C Francesco Ghirelli.

Sul caso Rieti
"Nel corso dell'anno abbiamo introdotto una serie di regole che consentono una miglior capacità di controllo sui club. Lo scorso anno c'erano 10 squadre che non avevano fidejussioni, quest'anno ci sono tutte. Dobbiamo migliorare ma non siamo in grado che le squadre possano terminare il campionato. Noi dobbiamo mettere regole che impediscano che si alterino i campionati, con squadre che vanno fuori. Rieti non è una pagina bellissima, ma i furbi hanno capito che le regole per fermarli ci sono. Si pagano dei prezzi, ma l'opera di polizia consente di far capire che il clima può cambiare, che è più difficile per i furbastri entrare. Dobbiamo aumentare le regole e le misure di salvaguardia, ma anche atti concreti. Siamo più forti dopo ieri. Lo scorso anno abbiamo avuto i ragazzi che giocavano, quest'anno no. Il Rieti Calcio dovrà verificare di avere una proprietà, di avere la capacità di pagare i calciatori. Se non gioca domenica, sarà fuori. In quel caso, tutte le partite saranno azzerate. Pezzotti? Ha tentato con due certificati medici domenica alle 15.37 di mandarlo in panchina. Dobbiamo con perseveranza proseguire su questa strada. Bisogna continuare a migliorare, in base all'esperienza, per una sostenibilità economica. Così potremo superare molti dei problemi attuali".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy