Galderisi: "CR7 non è un problema. Atalanta, oggi è il momento"

26 nov 2019 18:22Calcio

Giuseppe 'Nanu' Galderisi, ospite di TMW Radio durante 'Stadio Aperto', ha commentato i temi più caldi di giornata:

Oggi l'Atalanta dovrà solo vincere con la Dinamo Zagabria...
"Sarà interessante vedere se riuscirà a raccogliere quanto ha seminato. È la partita che mi incuriosisce di più, oggi è da dentro o fuori. Una squadra che gioca un calcio così aggressivo e rischioso ha bisogno degli interpreti che facciano la differenza al momento giusto, per questo si è fatta sentire l'assenza di Zapata, un giocatore che raccoglieva il sudore degli altri. Nonostante gli ultimi risultati non siano stati positivissimi, quando gioca mi tiene sempre attaccato alla televisione". 

Su Ronaldo e Sarri:
"Sento che possa diventare il problema della Juventus, ma è una grande stupidaggine. Sono sicuro che Sarri troverà insieme a lui la soluzione per avere il rendimento massimo. Il tecnico deve mettere il migliore giocatore al mondo nelle condizioni di fare il meglio. Non vedo problemi e anzi, questa sera mi aspetto una sua doppietta contro l'Atletico Madrid". 

In cosa non si vede ancora la mano di Sarri?
"Sarri lo conosco da quando ci affrontavamo in C2, è sempre stato innovativo e sveglio. Non credo che vedremo mai la Juventus giocare come il suo Napoli, perché i giocatori bianconeri hanno caratteristiche diverse. Ci vuole pazienza, anche se nel calcio italiano non c'è. Nonostante qualcuno non sia felice di come si esprime, questa Juventus di Sarri sta conquistato molti record. Ci sono tutte le qualità che possono esaltare le due idee, almeno fino a 70 metri. Bisogna sottolineare anche come alcuni giocatori riescano ad alzare l'asticella anche quando partono dalla panchina. Vuol dire che c'è una grande preparazione dietro. È fondamentale che giorno dopo giorno Sarri conquisti la fiducia di tutti per il suo modo di essere". 

Nonostante dei piccoli passi in avanti, la classifica del Milan piange..
"Come avevo stima in Giampaolo, ne ho tanta anche su Pioli. Il Milan sta cercando quella vittoria che poi ti fa scattare una molla. Gli manca il grande risultato a questa squadra, che sta lavorando per buttare basi importanti su cui innestare le idee di Pioli".

La sorpresa di inizio stagione è il Verona...
"Stupisce insieme al Cagliari, sono due squadre che ti fanno divertire. Domenica ho visto Verona-Fiorentina e mi sono divertito per l'intensità e l'idea di calcio che ha Juric. L'Hellas crea sempre superiorità sugli esterni, spesso anche con il terzo centrale, un po' come fa Gasperini, che ha allenato Juric al Genoa. Non ha mai paura di giocare". 

Dove può migliorare Verratti?
"In questo ragazzo di 15 anni ho visto la mentalità giusta. L'ho fatto giocare inizialmente dietro la punta, poi abbiamo cambiato qualcosa e l'ho messo interno di centrocampo. Ora gioca davanti la difesa. Deve avere un pizzico di cattiveria in più, perché le sue qualità sono infinite. Pensa e vede le cose prima, mette tutti in porta. Mi aspetto ancora tanto da lui, sono fiero di averlo avuto".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy