Fiore: "Fiorentina, serve una figura importante per un progetto ambizioso. Lazio, dominio nel derby"

17 gen 2021 21:31Calcio

A parlare del turno di campionato a TMW Radio, durante il Maracanà Show, è stato l'ex calciatore Stefano Fiore.

Fiorentina, Prandelli ha chiesto scusa per il 6-0 contro il Napoli. Che succede in casa Viola?
"Per chi c'è stato, fa molta tristezza vedere la squadra così. Io ritengo che non sia una cattiva squadra, magari ora col mercato bisognerebbe fare qualcosa. Ci sono dei giocatori di personalità, di grande tecnica, che possono aiutare i giovani a crescere. Vederla così in basso è triste. Credo che Commisso ha fatto tante cose buone, ha riportato entusiasmo ma al momento non ha centrato il progetto tecnico. Già la scelta di Iachini in estate ha lasciato molte perplessità. Magari Prandelli gli è stato suggerito da chi conosce la piazza, ma non credo sia la squadra con gli interpreti giusti per lui. Serve una figura importante per creare un progetto ambizioso. Prendere Spalletti o un altro del suo valore richiede anche di seguirlo nelle richieste. Vedremo se Commisso avrà la forza di riproporre la Fiorentina ad alto livello".

Derby di Roma, che ha detto questa sfida?
"Si pensava alla vigilia a una sfida più equilibrata. La Roma ci arrivava anche meglio mentalmente, perché al di là dei ko contro Napoli e Atalanta aveva avuto risultati ottimi. Aveva fatto vedere personalità e buon gioco, e invece la Lazio ha dominato in lungo e in largo. Ha interpretato molto meglio la partita. E' chiaro che gli errori individuali hanno indirizzato il risultato e per la Roma è stato complicato ribaltare il risultato. La Roma ne esce ridimensionata. E' grande con le piccole, piccola con le grandi".

La Lazio può giocarsi il posto in Champions?
"Sarà dura. Le milanesi sono forti, il Napoli è lì, l'Atalanta anche. La Champions e il Covid potrebbero incidere".

Roma, la sconfitta può segnare il futuro di Fonseca?
"Bisogna avere la capacità di andare oltre. Il tecnico ha le sue responsabilità, ma per una partita non si può mandare tutto a monte, dimenticando il resto. E' un ottimo tecnico, che deve ancora far fare il salto di qualità dal punto di vista non del gioco ma mentale. A volte si può perdere ma non in maniera così disarmante".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy