Empoli Ladies, Spugna: "Qui progetto ambizioso, ora arriveranno giovani talenti"

03 lug 2020 19:49Calcio

Alessandro Spugna, nuovo allenatore dell'Empoli Ladies, si è collegato in diretta ai microfoni di TMW Radio, nel corso della trasmissione Tutto Calcio Femminile: "Ho Cruijff come immagine di Instagram perché per me rappresenta il calcio, e anche se non me lo ricordo, perché giocava quando nascevo, l'ho ammirato nelle immagini e da allenatore: per me è una fonte di ispirazione".

Perché ha scelto l'EmpolI? Che percorso si aspetta? "Permettetemi di ringraziarli, in particolare la presidente Corsi, il vice-presidente e il ds, per l'opportunità. C'è un progetto ambizioso, voglia di far bene con una squadra giovane che già nello scorso campionato si è ben districata da neo-promossa. C'è l'ambizione di alzare l'asticella, mettere in mostra giovani talenti e capire a cosa ci può portare. Dopo due anni di Primavera alla Juventus è un'opportunità importante, sono stato rapito".

Come nasce questa sua carriera? "Ho fatto dodici anni di Toro, poi gli anni di giovanile alla Juventus su richiesta di Braghin: ho accettato con grande piacere, perché per me il calcio è sempre lui, che sia maschile o femminile. Quella di due anni fa era un'opportunità per completarmi come allenatore, per crescere. Sono molto contento della scelta fatta, ora si parte per davvero".

Vede la Juventus femminile pronta a fare il balzo anche in Europa? "Quando la Juve fa una cosa è perché vuole il massimo del livello, questa cosa la avverti subito. Quando è nato il femminile si sapeva che sarebbero state competitive fin da subito nel nazionale, e Scudetti e Coppe Italia lo dimostrano. Per arrivare ad altissimo livello in campo europeo c'è un bel gap, ma non credo ci metteranno molto a colmarlo. Già l'anno scorso, pur incontrando il Barcellona, c'è stata la dimostrazione di una distanza inferiore alle aspettative, specie al ritorno".

Si attendono rinforzi? "Il direttore e Rebecca Corsi hanno lavorato davvero bene, anticipando tantissimi momenti del mercato. Hanno portato a Empoli diversi talenti, a breve saranno ufficializzati. Tipo Benedetta Glionna, che conosco bene e credo sia un bel colpo per l'Empoli".

Sulla questione professionismo che dice? "Dico che è alle porte, ed è meritato per il lavoro svolto dai club. Oltre che doveroso per aumentare le possibilità, e parlo anche della Nazionale: trovare professioniste a tutti gli effetti porta benefici anche all'Italia".

Alla Nazionale manca ancora qualcosa? Può farcela con la Danimarca? "Sì, può farcela. La Bertolini ha ragione nel chiedere due-tre giornate per svolgere le partite così da anticipare il campionato: gli serviva forse più tempo. Speriamo però di consegnare delle giocatrici pronte, seppure la preparazione sarà anomala rispetto agli altri anni: le ragazze arrivano da diversi mesi di fermo".


Tutto Calcio Femminile con Niccolò Ceccarini. In collegamento Luca Calamai, Alessandro Spugna e Marta Carissimi © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy