Ds Verona Women: "Dobbiamo salvarci. Bragonzi ha qualità, Santi in crescita"

30 ott 2020 20:12Calcio

Zaccaria Tommasi, responsabile dell'area tecnica del Verona Femminile, si è collegato in diretta con i microfoni di TMW Radio, intervenendo nel corso della trasmissione Tutto Calcio Femminile: "Ormai da anni ci sono professionalità che si stanno al movimento, anche perché merita un'attenzione particolare".

Come nasce la sua scelta di tuffarsi nel femminile? "Sono stato calciatore dilettante per un periodo, poi ho iniziato a collaborare con l'Hellas Verona dall'anno prima che arrivasse Setti. Mi occupavo di scuola calcio e progetti con le scuole portati avanti fino allo scorso anno: questo siamo fermi per colpa del Covid. Da lì è nata la volontà di far crescere il femminile, la società mi ha chiesto di portare avanti il progetto e sono stato fagocitato da un entusiasmo tutto nuovo, mi sono appassionato a una realtà che mi ha arricchito. Mi ha spiazzato, positivamente, sapere quante bambine aspettassero la possibilità di giocare. Da quando abbiamo potuto rilevare i titoli delle squadre veronesi di grande tradizione, è partito tutto".

Vi si dava in fondo alla classifica a inizio anno... "Certi elementi potevano farci pensare, c'è stato qualche momento di ripensamento in certi quadri che ci ha fatto rallentare e dirottare certe idee. Abbiamo deciso di ringiovanire la società e fare scelte più mirate sul settore giovanile. La nostra idea è creare l'ambiente giusto per le ragazze, lavorare sulla qualità e non avere l'ansia di ottenere il risultato, poter far star sereni i giovani più avere qualche chioccia. La strada è lunga, però: la sorpresa nostra è stata giocarci tutte le partite. In estate abbiamo lavorato sotto traccia per fare il massimo, trovando grande disponibilità da parte di molte ragazze: siamo molto contenti, e speriamo che il percorso continui. L'obiettivo rimane sempre quello di salvarci, vero che la vittoria a Firenze ha sorpreso tutti noi. Abbiamo visto il carattere delle nostre ragazze, che se la sono giocate con una squadra di livello: è molto gratificante per la loro autostima".

Ora avrete il San Marino. "La vedo insidiosa... Sono partiti sorpresi dal campionato, prendendo una batosta alla prima ma piano piano hanno tarato il tiro e gli ultimi risultati dimostrano che stanno lavorando bene. Hanno individualità buone, per noi però è una partita importante perché fare punti con le dirette concorrenti vale doppio. Spero sia una bella gara, e che magari si possa trovare qualche punto. Ma le ragazze non si illudano: non sarà facile".

Qual è il vostro segreto? "Abbiamo alzato ritmo ed intensità, questo cerchiamo di imparare assieme allo stare ordinati ed avere le idee chiare alla lunga premiano. In momenti di difficoltà strappi partite come quella di Firenze, questo significa che il gruppo è compatto e vuole fare bene".

Chi l'ha colpita tra le nuove arrivate? "Asia Bragonzi mi era già stata descritta: sta mettendo in campo tanta qualità. Irene Santi poi sta crescendo molto, e sia col Bari che con la Fiorentina ha dato quel qualcosa in più".


Tutto Calcio Femminile con Luca Calamai e Jacopo Calamai. In collegamento Marta Carissimi e Zaccaria Tommasi © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy