Di Gennaro: "Juve, Dybala ora deve giocare. Lazio, serve il salto di qualità"

02 dic 2019 16:41Calcio

L'ex calciatore e opinionista tv Antonio Di Gennaro ha commentato a TMW Radio, durante Maracanà, l'ultimo turno di Serie A.

Sul Napoli
"Ieri Ancelotti ha provato anche a tornare al 4-3-3, ma ha mostrato i suoi problemi, la non compattezza. C'è molta confusione. Giusto parlare con la squadra, la società ha fatto il suo. Le responsabilità sono del tecnico ma anche dei giocatori. C'è un clima che può danneggiare la stagione. Non arrivare in Champions sarebbe un fallimento".

Sulla Fiorentina
"Hanno fatto un mese e mezzo di buon calcio, ma la Fiorentina è preoccupante per una questione fisica e tattica. Chiesa non si sa se ha un problema vero o meno. Ribery lo ha perso almeno per due settimane. Montella ha perso elementi importanti, e non ci sono riserve. Rischio? Vedo la Samp, non la Fiorentina. Pedro? Ancora non è pronto dopo tre mesi e mezzo. C'è qualcosa che non va. Servono almeno 4-5 giocatori di livello importante".

Sulla Juventus
"Uno come Dybala non può non giocare ora. Ha avuto difficoltà, ma ora è lui che gli risolve le partite. La squadra poi non si sta esprimendo con un gioco. Ronaldo si vedrà quando cominceranno le partite vere, a febbraio-marzo. Fisicamente ora non ce la fa. Sarri ha capito la situazione".

Sulla Roma
"Fonseca ha imparato subito il campionato italiano. Sa aspettare e gestire le partite, ha capito come interpretare a livello tattico il gioco della squadra. E' una squadra giovane, poi è riuscito a trattenere Dzeko. A livello tattico mi sembra un tecnico italiano. Anche il caso Florenzi non si è fatto condizionare, lo ritiene una riserva. ha dimostrato anche forza caratteriale. Veretout alla Roma si è inserito perché è forte, sta rivalutando Diawara, ma sta valorizzando tanti giocatori".

Sulla Lazio
"E' sempre mancato il salto di qualità. In campionato ha dimostrato di esserci, nel prossimo weekend ci si gioca molto. E' una squadra collaudata da anni, ha un centrocampo davvero forte, forse il migliore in A. Ci sono aspettative importanti. Immobile si sapeva, ma Correa per me ha qualità immense e si sta facendo vedere. Contro al Juve la Lazio deve crederci".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy