De Paola: "Il fuorigioco non può essere di un centimetro. Chiellini essenza del calcio"

11 ott 2021 12:10Calcio

Paolo De Paola, ex direttore del Corriere dello Sport e di Tuttosport, è stato il protagonista dell'editoriale del lunedì su ​TMW Radio: 

Tante polemiche ieri dopo il gol assegnato a Mbappè: 
"Per me il fuorigioco è quando c'è luce evidente tra difensore e attaccante: non può essere di un centimetro, anche se con la tecnologia consente di evidenziarlo. In Italia siamo rigidissimi, all'estero meno". 

Sul dibattito giochisti-risultatisti:
"Ci stiamo abituando a livelli più bassi di appagamento. La Francia ieri ha vinto perché aveva i singoli forti che hanno fatto la differenza. Italiano ha detto che vuole vedere il bel gioco e poi, tutto quello che viene, è tutto di guadagnato? Non può essere così nel calcio. Mi dite perché dobbiamo celebrare così tanto una squadra, l'Atalanta, che non ha vinto niente? L'ultima grande favola fu la Sampdoria". 

Il gioco di Chiellini è da elogiare?
"La fatica e la cattiveria sportiva con cui gioca rappresentano l'essenza del calcio. Esulta per un intervento, per una scivolata. Trasmette tanto ai tifosi, figuriamoci ai suoi compagni. Non tira mai indietro la gamba nonostante l'età". 

Che risposte ha dato Kean in queste partite con la Nazionale?
"Kean tecnicamente e fisicamente è molto forte, ma è un diesel. Ha bisogno di tempo per carburare. Ma squadre come la Juventus non possono consentire pause simili". 


Editoriale con Paolo De Paola, intervistato da Vincenzo Marangio © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy