Daino: "Ibra servirebbe al Milan. CR7? Se non sarà in forma, Sarri lo toglierà ancora"

13 nov 2019 14:22Calcio

Daniele Daino, ex calciatore, ha parlato di Milan e non solo in diretta a TMW Radio, durante Maracanà.

Su Ibrahimovic
"Nonostante l'età, si può accostare sia al Milan che ad altre piazze come Bologna. Un giocatore come lui, non più con la grande capacità atletica di qualche anno fa, se gioca nei suoi spazi può far bene in Italia. Napoli ne ha meno bisogno, ma al Milan serve così come al Bologna. Vedere che il Bologna è sul giocatore perché c'è l'amicizia con Mihajlovic fa pensare che possa andare lì".

Sul caso Ronaldo
"Ha sbagliato, nessuno può nascondere le qualità professionali, ha sempre dimostrato di essere esemplare. A livello disciplinare qui il giocatore non si è rivelato un fenomeno. Non c'è stato rispetto per i compagni, per l'allenatore. Se facesse autocritica delle ultime prestazioni, anche lui stesso non sarebbe contento di quello che ha dato. Ronaldo ha problemi fisici ora. Sarri ha fatto quella sostituzione per vincere la partita e la cosa è andata bene. Se vinci, non ci sono grossi casi. E' normale che il caso sia rientrato, perché Ronaldo non è come gli altri. Non è giustificabile il comportamento, ma la Juve ha fatto passare questo come una normale arrabbiatura. Sarri non ha fatto la sostituzione per prendersi dei meriti. Vedendo Ronaldo, mi era già venuto il pensiero che poteva farlo anche prima, perché ci sono state prestazioni precedenti che erano di un livello che non aiutava la squadra. E' vero che lui può trovare sempre la giocata, ma era venuto meno in lucidità. Se Ronaldo non ritorna ad esprimere prestazioni di un certo livello, conoscendo Sarri, può rifarlo di tirarlo fuori".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy