D.Canovi: "Napoli, se Gattuso capisce di non fare più presa sulla squadra può lasciare"

24 nov 2020 14:55Calcio

Il decano dei procuratori sportivi italiani Dario Canovi a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato dei temi del momento:

Conte, partita chiave con il Real Madrid:
"Non è un Real Madrid vero, ma che stenta con tutti nella Liga ora. Quindi non è questo grande avversario. Ho visto Marocchi intervistare Conte l'altro giorno e gli do ragione. Quando l'Inter viene lasciata libera, diventa pericolosa. Quando deve applicare quello che Conte ritiene il bel gioco, si intoppa". 

Che succede invece in casa Napoli? Duro il ko con il Milan e si è sfogato nel post-gara:
"Quello che ha detto lo pensava. Certo qualche errorino lo abbia fatto anche lui. Ha messo da parte Demme, ma non so quanto sia giusto. L'anno scorso cambiava molto, era un equilibratore del gioco".

Sono a rischio Conte e Gattuso in caso di ko rispettivamente con il Real e con la Roma?
"Se Conte non se n'è andato via lo scorso anno, lo dovranno mandare via a calci. Gattuso è il tipo che se ritiene di non poter far niente, se ne va. Se capisce che i giocatori non credono in quello che fa e dice, sono convinto che potrebbe fare una cosa del genere".

Roma, giusto collegare il rinnovo di Fonseca al ritorno in Champions?
"Gli allenatori debbono dipendere dai risultati. La società ritiene di avere una rosa adatta per raggiungere il quarto posto". 


Ospiti: Dario Canovi, Ricky Buscaglia e Marco Evangelisti - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy