Cuoghi: "Milan, ottimo mercato ma manca un centrale di livello. Juve con Suarez si rinforzerebbe molto"

15 set 2020 16:57Calcio

Per parlare degli argomenti di giornata a TMW Radio, durante Maracanà, è stato l'ex calciatore Stefano Cuoghi.

Cosa ne pensa di questo mercato?
"Mancano ancora tanti giorni, si dovranno completar le rose. Per gli allenatori è una brutta cosa iniziare però con rose complete il campionato. Tutti vorrebbero almeno 20 giorni prima i giocatori al completo. Si sono mosse più o meno tutte, ma ci sono casi come la Juve che deve cercare un bomber, così come la Roma. Quella più avanti di tutte è il Milan. Mi sta piacendo molto, mi è piaciuto come si è mosso sul mercato, cercando giocatori di qualità e di prospettiva".

Come completare la rosa del Milan?
"Serve un difensore centrale di qualità. Come terzino dentro vogliono continuare con Conti e Calabria, quindi serve un difensore centrale per competere a livelli altissimi. E poi servirebbe un sostituto di Theo Hernandez sulla sinistra".

Che ne pensa di Maldini jr? E le parole di Maldini su Boban sono una frecciata verso la società?
"Maldini jr è un ottimo prospetto, ha qualità e un consigliere niente male come il padre. Maldini è uno che dice quello che pensa, senza voler fare interpretazioni particolari. Per lui Boban è un amico e lo ritiene un dirigente competente. E non credo abbia voluto lanciare una frecciata".

Suarez vicino alla Juve ma affare ancora in bilico:
"Ancora non si sa se la Juve continuerà su questa strada o se cambierà obiettivo. Ci vuole del tempo per certe operazioni. Se venisse, sarebbe un rinforzo mica da ridere".

Milik-Roma, una trattativa che coinvolge anche Dzeko e la Juve:
"E' molto complessa, è un giro molto particolare. Ad oggi non so come finirà e aspetterei ancora".

Che ne pensa del Napoli?
"Sulla carta è ancora una squadra in conclusione. A centrocampo ha trovato una quadratura migliore ma forse si deve cambiare modulo. Metto Milan, Napoli, Roma e Atalanta in lotta per il quarto posto. Tutti poi fanno la Roma più scarsa di quanto sia".

Con l'arrivo di Vidal è un'Inter pronta per lo Scudetto?
"Conte vuole giocatori che conosce. C'è poco tempo per iniziare, servono giocatori che sanno già cosa vuole. Hanno in casa ancora Perisic e Nainggolan e non è una situazione semplice. La Juve è ancora davanti ma l'Inter quest'anno deve partire per essere più vicina, dall'inizio alla fine. Kantè non credo che partirà dal Chelsea, quindi dovrà cercare altro. E in difesa, se parte Godin, Skriniar ha fatto fatica a tre e serve ancora qualcun'altro".


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli Ospiti: Stefano Cuoghi, Alessandro Scanziani © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy