Colonnese: "Inter, andrei su Izzo e un vice-Lukaku. Difesa della Lazio da rinforzare"

27 ott 2020 19:00Calcio

L'ex difensore Francesco Colonnese è intervenuto a TMW Radio, ai microfoni di Niccolò Ceccarini nel corso della trasmissione Stadio Aperto, parlando inizialmente dell'Inter e del centrocampo Barella-Brozovic-Vidal: "In questo momento sono questi i giocatori che meglio stanno nel 3-5-2 di Conte, l'abbiamo visto anche con l'ingresso di Barella nell'ultima partita.

Cosa succederà con Eriksen? "Ho la sensazione che vada cercando una soluzione diversa".

Ma in prestito...? "Se non dovessero essere trovate soluzioni giuste per lui, visto che in questo modulo sembra far fatica e non essersi ambientato, potrebbe anche partire. Può darsi anche che non sia arrivato in Italia nel momento giusto della sua carriera, e una soluzione va comunque trovata, per questioni di soldi che percepisce ma anche delle sue ambizioni personali. La sensazione che ho è che a gennaio si risolva".

Lo prenderebbe Izzo per rinforzare la difesa nerazzurra, con Vecino al Toro? "Vecino non è nei piani e deve andare via, Izzo è bravissimo a giocare nel ruolo che ha ora D'Ambrosio nella difesa interista. Lo prenderei perché l'Inter ha bisogno di un difensore in più".

Non sembra essere Pinamonti il giusto vice-Lukaku. Andrebbe su Giroud? "Parliamo di un campione. Dipende dagli obiettivi del giocatore e della squadra, per giocarsela anche a livello europeo davanti serve qualcosa di diverso da Pinamonti, con tutto il rispetto. Al momento l'Inter non ha un'alternativa a Lukaku".

Inzaghi ha molti assenti per la sua Lazio. "Ci sono molti giocatori fuori per una partita difficilissima come quella contro il Bruges. Sarà molto dura e complicata: hanno troppi assenti nei ruoli cardine".

Dopo la vittoria sul Borussia Dortmund è scattato qualcosa in loro? E dal lockdown a quel momento cos'è successo? "Erano trascinati dall'entusiasmo, volavano sulle ali dell'autostima ed erano seri candidati per lo Scudetto. Il lockdown li ha stoppati, e lì i valori si sono riazzerati: per questo la Lazio ha vissuto delle difficoltà".

La difesa della Lazio secondo lei è ancora incompleta? "Dovevano migliorare dietro, e alla fine hanno preso Hoedt. Penso che avessero bisogno di un profilo più forte ancora per poter puntare davvero a qualcosa di importante. Serviva forse qualcosa di più pronto... Fossi in loro penserei di fare qualcosa a gennaio, ce n'è bisogno".

Il Napoli può giocarsela per lo Scudetto? "Il Napoli è molto forte. Una squadra di giocatori connessi con l'allenatore, che è riuscito ad entrare nella loro testa ed ottenere rispetto. Devono migliorare nella concentrazione difensiva. Dietro hanno giocatori fortissimi, e dovrebbe essere un muro invalicabile: se migliorano lì, il Napoli può davvero lottare per lo Scudetto".


Francesco Colonnese ai microfoni di Niccolò Ceccarini © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy