Cagni: "Milan, terrei sempre uno come Ibra. Per vincere serve cambiare Romagnoli"

31 lug 2020 14:30Calcio

Mister Luigi Cagni a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato dei temi del momento, a partire dal mercato.

Il Milan rinnova con Ibra:
"So che se ho un bel rapporto con Ibra, come lo ha Pioli, tutta la vita me lo tengo. Ibra vuole vincere, è intelligente, se c'è un bel rapporto come fai a non rinnovare? Logico, non puoi costruire la squadra attorno a lui. Ma se ho giocatori di questo tipo, li tengo".

Cosa serve per crescere ai rossoneri?
"I difensori sono sempre più scarsi. Il Milan se vuole vincere qualcosa, deve cambiare Romagnoli. Non è un leader, non è un grande difensore. Si è fermato nella crescita. Se vuoi vincere qualcosa, devi avere un leader lì dietro. Lui invece nelle difficoltà sbaglia più degli altri. Nell'uno contro uno sbaglia troppo".

Tonali all'Inter, che ne pensa?
"Io lo vedo regista, davanti alla difesa, ma molti colleghi dicono che non sia così. Il Milan non ha bisogno di questo, di una mezzala. All'Inter magari giocherà mezzala con Brozovic in quel ruolo davanti alla difesa. E' un leader, vediamo se ora in una big renderà ugualmente. L'ho visto a 16 anni, ha davvero tutti i mezzi per sfondare. Per lui sarà un esame". 

Scudetto del prossimo anno: chi i favoriti?
"Se lo giocano Juve e Inter, poi vedremo cosa farà la Lazio. Prima del Covid era la squadra che giocava meglio. Al Milan hanno azzeccato la preparazione post lockdown. E questo è stato determinante".


Maracanà con Marco Piccari e Alessandro Santarelli Ospiti: Gigi Cagni, Bruno Giordano e Luigi De Canio © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy