Cagni: "Lazio-Bayern? Le squadre italiane mancano di fisicità. Milan, deluso da Tonali"

24 feb 2021 14:30Calcio

A parlare delle italiane nelle Coppe a Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato mister Gigi Cagni. Ecco le sue parole:

Cosa ha detto Lazio-Bayern?
"A me ha detto molto il primo gol. Ci sono errori che fanno parte ormai del calcio moderno. E' un possesso palla fatto davanti alla difesa, ma la palla non va mai data verso la porta e poi i giocatori non si parlano più. Il difensore deve parlare, il portiere. Così non si va da nessuna parte. In generale posso dire che giochiamo forti della nostra tecnica, ma incontreremo agli Europei squadre fisiche. Noi siamo fragili, non abbiamo fisicità. E ieri sera si è visto benissimo".

E' stato soprattutto un problema mentale?
"Bisogna insegnare ai giocatori ad avere delle responsabilità. Non erano concentrati? Hanno sentito troppo la partita? E' il loro mestiere, devono entrare cattivi. Poi puoi sbagliare, ma non accetto più che un giocatore sbagli approccio mentale".

Da chi è rimasto deluso tra i giovani in stagione?
"Sono stato deluso da un giocatore, che è Tonali. Non ce la faccio a capire. L'ho conosciuto e avrei scommesso anche io su di lui. Nel suo ruolo devi volere la palla. Lui ha fatto così a Brescia e a Milano no. Questo vuol dire che non ha carattere, anche se spero di sbagliarmi. Se se forte non sbagli".

Lazio, ko che può influire mentalmente?
"Spero di no. La sconfitta dovrebbe servire per migliorare. Ora vedremo cosa succede. Non si deve farla diventare una cosa enorme, come succede sempre da noi".


Ospiti: Luigi Cagni, Stefano Salandin e Franco Recanatesi - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy