Buso: "Juve, Sarri si adegui ai giocatori. Fiorentina senza un vero leader"

02 dic 2019 20:29Calcio

L'ex Fiorentina (e non solo) Renato Buso ha parlato a Stadio Aperto, nel pomeriggio di TMW Radio, dei viola e non solo.

Un giudizio sulla Juve.

"È in corsa su tutto: qualificata alla fase finale di Champions, lotta per il campionato e ha trovato un'Inter che gli sta col fiato sul collo. Hanno preso Sarri per dare un'impronta diversa nel gioco, ma è un pragmatico, ovunque è stato è partito con un modulo per poi cambiare in corsa dopo sette gare. Nella Juve la differenza è che ha dei fenomeni davanti, cambiare modulo per gestirli è più complicato. Deve dare una certa intensità con dei giocatori con meno corsa, adatti magari a un tipo di calcio diverso. Si sta adeguando, tiene la linea meno alta, fa rientrare meno le punte, sta cercando di capire come lavorava Allegri".

Sensazioni su Ronaldo?

"Ha sempre badato alla potenza fisica, al momento è un po' al di sotto. Ha sempre avuto dei periodi di difficoltà, anche a Madrid, un paio di mesi in cui deve rifiatare. Ma è un fuoriclasse, è un fenomeno. Ieri ha battuto un rigore con quella cattiveria, torneremo a vedere il vero Cristiano".

Crisi Napoli e Ranieri punta alla salvezza con la Samp.

"Mi sono stupito nel vedere Claudio accettare i blucerchiati. Li vedevo davvero in difficoltà e non pensavo potesse accettare. È una delle persone più intelligente e buone che conosca, non avevo dubbi riuscisse a risollevare la squadra. La strada è ancora lunghissima, gestisce sempre bene queste situazioni. È stato il tecnico migliore per la Samp. Il Napoli l'avevo visto a Firenze e mi ha sorpreso in negativo. Vedere Insigne fare l'ala sinistra e difendere nella propria area non è nelle sue caratteristiche. A un certo punto bisognava cambiare modulo e non fossilizzarsi come ha fatto Carlo".

Momento negativo per la Fiorentina.

"Questa è una squadra che è partita non bene. Squadra molto giovane e se non hai un trascinatore gli altri spariscono. Non è un caso che senza Ribery la Viola vada subito in difficoltà. Manca esperienza e un vero leader, non puoi contare sempre e solo sul francese, ci vogliono più punti fermi".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy