Brambati: "Serie A, no ai playoff. Bene la riduzione degli stipendi"

01 apr 2020 15:26Calcio

Tanti i temi in ballo a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio. A parlarne è stato l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati.

La Uefa vuole completare la stagione, anche arrivando all'estate:
"Lo sport deve seguire quello che fanno i governi. Si cercherà di trovare una soluzione, ma lo sport e il calcio sono le ultime cose a cui pensare ora. E' azzardato ora fare ipotesi di ripresa. Non dimentichiamoci dell'errore fatto con le porte aperte e le discussioni in merito". 

Che ne pensi dei playoff?
"No, perché il campionato italiano non sono da calcio, sono più da basket o pallavolo".

Asta per Locatelli:
"L'ho visto nelle giovanili del Milan, mi sono un po' sorpreso di vederlo titolare con i rossoneri. Credo sia esagerato fare un'asta per lui. Al momento non mi sembra di straordinaria qualità".

Che ne pensi della riduzione degli stipendi?
"Sono d'accordo, è una cosa saggia. Sono contento che lo sport e in particolare il calcio, dia il buon esempio".


Massimo Brambati ospite di Marco Piccari © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy