Brambati: "Nazionale, non serve trovare un capro espiatorio. Derby, Milan favorito"

15 ott 2020 15:52Calcio

Massimo Brambati, ex giocatore e procuratore, ha parlato dei temi di giornata a TMW Radio, durante Maracanà.

Immobile che fatica sempre in Nazionale. E scoppiano le polemiche. Che ne pensa?
"Non è che deve per forza fare sfracelli in ogni occasione. Ieri ha giocato più sottotono ma non si può mettere in dubbio uno come lui. Siamo maestri nel mettere la croce addosso a un giocatore. Con i giocatori si deve avere un po' di pazienza. Per me è il giocatore giusto per questa Nazionale".

Normale questa Nazionale sottotono?
"Non vanno trovate per forza responsabilità, visto che hai giocato con due squadre come Polonia e Olanda. Mancini sta ricostruendo tutto pezzo per pezzo dopo il mancato mondiale russo. Ha anche delle assenze importanti, vedi Zaniolo".

Arriva il derby di Milano. Quali le certezze da una parte e dall'altra?
"In casa Milan stanno bene, hanno recuperato un giocatore fondamentale come Ibra e per me sono i favoriti. E poi si sono allenati in maniera regolare. All'Inter non è stato così. Anche per la settimana che hanno vissuto, i rossoneri sono i favoriti. Certo, come organico è superiore l'Inter ma non hanno lavorato bene negli ultimi giorni, con tanti giocatori fuori".

Dubbio Eriksen, che in Nazionale segna e vuole giocare. Cosa fare?
"E' come Immobile in Nazionale ma al contrario. Fa bene in Nazionale ma non nel club. Forse Conte non è contento di come si allena, dell'atteggiamento".


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli - Ospiti: Massimo Brambati, Paolo Stringara, Filippo Maniero © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy