Brambati: "Milan, Boban e Maldini non adatti per quel ruolo. Dzeko giocatore universale"

10 gen 2020 14:00Calcio

Per dire la sua sui temi di giornata è intervenuto a TMW Radio, durante Maracanà, il procuratore ed ex calciatore Massimo Brambati.

Su Dzeko e Higuain
"Dzeko è più importante, ma in qualsiasi squadra, non solo nella Roma. Ha trovato una maturità di giocatore, riesce a essere incisivo in tutte le zone del campo. Spalletti aveva trovato difficoltà con lui, ma piano piano si è trovato non solo un realizzatore ma un giocatore a tutto campo. E' diventato un giocatore globale, che tutti gli allenatori importanti cercano".

Sul Milan
"E' arrivato un management di ragazzi bravissimi, ex campioni incredibili, ma per fare questo lavoro non sono adatti, sono dei neofiti. Non hanno mai costruito squadre importanti. Non hanno fatto né i procuratori, né hanno fatto una carriera di ds o dg. E questo incide in una squadra che sta attraversando un momento delicato. Non hanno neanche trovato l'uomo giusto in panchina che possa dare una mano. Ad esempio Paratici e Marotta sono cresciuti con Conte in panchina, che ha dato delle direttive chiare. Hanno pagato, crescono, ma facendo errori in una società in cui non è possibile farli".

Su Allegri al Milan con un ruolo alla Ferguson
"A Miami ho incontrato una persona, che mi ha detto che Ibrahimovic è stato invogliato non solo dal contratto ma anche dal fatto che sarebbe arrivata una nuova proprietà, con Allegri, Braida e Gandini. Vedremo cosa accadrà".

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy