Brambati: "Maradona, un orgoglio averlo marcato. Inter, s'è rotto qualcosa nel rapporto con Conte"

26 nov 2020 15:53Calcio

L'ex calciatore e procuratore sportivo Massimo Brambati a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato di Maradona e non solo. Ecco le sue parole:

Un ricordo di Diego Maradona, che ha sfidato più volte:
"E' come se fosse andato via un pezzo della mia giovinezza. Ho fatto il mio esordio in Serie A in quel periodo. Lo marcavo quasi sempre io, ma all'epoca la prendevo male perché sapevo che avrei passato una brutta domenica. Oggi come oggi è un orgoglio aver giocato contro questo campione. Il Napoli ha vinto due Scudetti con lui e non si è più ripetuto, non è un caso. Lui poteva vincere da solo. Mi ricordo quella volta che fu sorpreso positivo. Era in una partita in cui c'ero io. Mi ricordo che era sereno lì fuori dall'antidoping, controllava la schedina con il massaggiatore e nulla faceva pensare a cosa sarebbe successo".

Inter, ko con il Real che sa di eliminazione?
"Ieri male male tutti. Sono rimasto deluso, anche da Vidal che si fa cacciare in modo gratuito. Aveva finito la scorsa stagione in crescendo. Credo il legame si sia interrotto. C'è un atteggiamento da parte di tutti che non va bene".

Conte rimarrà in sella?
"L'esonero mi sembra ancora lontano, ha un ingaggio importante e non so se l'Inter può permetterselo".


Ospiti: Gigi Cagni, Massimo Brambati e Antonio Paganin - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy