Brambati: "Lipsia, si vede il lavoro di Rangnick. Inter, Conte chiederà chiarimenti a Zhang"

14 ago 2020 15:45Calcio

Per parlare di Inter, Juve e non solo a TMW Radio, durante Maracanà, è intervenuto l'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati.

Quale il top avvenimento e flop della settimana?
"Il top è il Lipsia in semifinale di Champions. Nessun si sarebbe aspettato già la qualificazione nelle final eight, si vede il lavoro di Rangnick, che ora è andato via. Non metto nei flop l'Atalanta. E' entrato Mbappè che ha fatto valere il suo valore e ha cambiato la partita. Forse ha sbagliato solo gli ultimi 20 minuti l'Atalanta, dove hanno regalato la qualificazione ai francesi. Forse hanno trovato un equilibrio in difesa al Psg e la vedo tra i favoriti per il titolo".

Inter, per te è ricucito lo strappo tra Conte e la società?
"Metterà i puntini sulle i Conte nell'incontro con Zhang. Con la proprietà non si sono ancora incontrati seriamente. Zhang manca dall'Italia da tanto tempo. Ribadisco che ci sarà un intervento di Conte per chiarire alcuni aspetti".

Juve, in società si aspettavano di più da Dybala. E' giusto?
"E' sorprendente vederlo sul mercato. Si era ripreso a grandi livelli, ha trascinato la squadra. Probabilmente hanno fatte delle valutazioni interne. Bisogna capire le strategie economiche del club. Se una società manda via un tecnico per poi prenderne uno esordiente invece che uno titolato e che sarebbe costato di più, fa capire la situazione, fa riflettere. Io però non farei partire Dybala, per me è un punto di riferimento".

Come fanno i campioni ad accettare di farsi allenare da uno come Pirlo, che non ha mai fatto l'allenatore?
"Con lui è diverso, ha un appeal diverso da un allenatore che ha allenato tanto ma non ha mai vinto niente. ha ancora l'appeal del giocatore e sa molto dello spogliatoio, che ha vissuto per tanti anni. Potrebbe avere poca esperienza per gestire uno spogliatoio, ma ha il sostegno della proprietà che è importante".

Dybala è sacrificabile, mentre cedere Ronaldo vorrebbe dire ridimensionamento?
"Dybala sarebbe ceduto solo per motivi economici. E' il gioiello con cui fare tanti soldi e ripianare una situazione non rosea dal punto di vista del bilancio. E' la chiave per ricostruire ma soprattutto per ripianare i debiti. Tecnico? Solo Klopp e Guardiola potevano portare a una svolta tecnica, ma non puoi permetterteli".


Maracanà con Marco Piccari e Iacopo Erba Ospiti: Massimo Brambati, Enzo Bucchioni e Guido Vaciago © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy