Brambati: "Juve, situazione imbarazzante. Un altro al posto di Pirlo sarebbe stato cacciato"

30 nov 2020 15:59Calcio

Massimo Brambati, ex calciatore e procuratore sportivo, ha commentato a TMW Radio, durante Maracanà, l'ultimo turno di campionato.

Juve all'ennesimo pareggio. Manca la cattiveria di un tempo?
"Sono tanti a difendere questa situazione, che è imbarazzante. Non è che se Pirlo lo ha scelto la società, non si può dire che non ha sbagliato. Gli auguro tra 2-3 anni di essere il miglior allenatore del mondo. Ad oggi però altri sarebbero stati cacciati con questi risultati. Sarri dopo tre pari di fila con certe squadre sarebbe stato mandato via, così come Allegri".

Troppo Ronaldo dipendente?
"Non c'entra niente il Benevento. Quando vai a giocare una partita di Serie A o Champions, se pensi che quella partita è facile, quella non lo sarà mai. Il calcio non è fatto di figurine. Le squadre sono fatte di 25 elementi, non solo di uno. Puoi prendere Ronaldo per aiutarti ad arrivare fino in fondo, ma anche gli altri che devono fare qualcosa".

Il Milan sembra più squadra anche senza Ibra invece. Questo fa pensare:
"Non hanno costruito, la Juve si è fermata al settimo Scudetto. Bisogna capire perché Coman è stato dato al Bayern e ora è uno dei migliori al mondo. Sono state fatte delle scelte sbagliate a livello tecnico, non si è continuato a costruire. E' vero che è stato un mercato anomalo, che sia un'annata anomala, ma si stanno facendo le cose senza un progetto".


Ospiti: Massimo Brambati, Alessio Tacchinardi e Stefano Salandin - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli © registrazione di TMW Radio

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy