Brambati: "Inter col terrore negli occhi ai supplementari. Vedo una Juve poco motivata"

13 Jan 2022 15:58Calcio

L'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato dei temi del giorno.

Un pensiero sulla Supercoppa: che giudizio dà a Inzaghi?
"L'Inter arrivava a 25 punti dalla Juve prima che arrivasse Conte. Era anche una rosa diversa. Il calcio non lo fanno solo gli allenatori. Se non hai buoni giocatori, non vai da nessuna parte. Il lavoro che ha fatto Conte alla Juve, all'Inter, al Chelsea, è straordinario. Inzaghi del suo ce l'ha messo, ma sembra che stiamo parlando di chissà cosa. La Supercoppa non è così super. Juve e Inter non le giudico dalla partita di ieri. Altrimenti dovrei giudicare la prestazione di un'Inter che vince al 120' per l'errore di un difensore contro una squadra che in campionato le è molto dietro e senza diversi titolari. Ho visto la partita e ho visto un'Inter nei supplementari con il terrore negli occhi".

Che ne pensa della gestione finale di Allegri con Bonucci?
"Un giocatore entrato da poco che non riesce a fare fisicamente un fallo per far entrare Bonucci è possibile? Mi sembra che la Juventus, nonostante le sette defezioni, sia poco motivata. Mi sembra una squadra senza giocatori motivati".

Situazione Dybala dopo le parole di Arrivabene: che succederà?
"Io continuo a dire che Arrivabene non è un dirigente di calcio. Viene da un altro mondo e mi continua a dire gente che interloquisce con lui questa cosa, che non capisce di calcio. E' arrivato in un campo molto particolare. Per me è un dirigente messo lì in un ruolo sbagliato. Dybala si deve però meritare 10 milioni. Non può averli per qualcosa che ha fatto 2-3 anni fa".

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy